Home / News / Seurat: vita, opere, quotazioni del genio del pointillisme
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Seurat: vita, opere, quotazioni del genio del pointillisme

 

grande jatte
Georges-Pierre Seurat è nato 2 dicembre 1859 a Parigi, in un ambiente borghese. Suo padre, Antoine Crisostomo Seurat è un ufficiale giudiziario. Sua madre, Ernestine Faivre, ha una sorella, Anais, moglie di Paul Haumont, mercante di biancheria e pittore dilettante, che ha un certo peso nella prima formazione del giovane George.

Nel 1877, si iscrive all’Accademia di Belle Arti e frequenta l’atelier di Henri Lehmann . I suoi studi sono interrotti dal servizio militare. Successivamente espone a a Brest, schizzi di barche, spiagge e il mare.

Seurat ha inventato la tecnica del cromoluminarismo (più comunemente noto come puntinismo ), ispirato dagli scritti scientifici di Michel-Eugène Chevreul sulla legge del contrasto cromatico simultaneo che consente di realizzare dipinti di dinamiche gamme luminose, di porre perfettamente in contrasto o in accordo complementare i colori, ottenendo una pittura chiara e vibratile, come l’azione dei raggi solari. Nel 1884 ultima Bagnanti a Asnières, la prima delle sei grandi tele che dipingerà nella sua breve vita. La sua tecnica rapidamente attrae, nel superamento dell?Impressionismo, che ormai sembra ripercorrere modelli estenuati, giovani pittori come Paul Signac , Henri-Edmond Cross , Charles Angrand , Maximilien Luce , e un grande alla ricerca del nuovo, Camille Pissarro .

La ricerca pittorica di Seurat è sostenuta  dal critico Félix Fénéon che acquista Bagnanti a Asnières , che sarà suo esecutore con Paul Signac e Maximilien Luce, e l’iniziatore del catalogo ragionato dell’opera.

Nell’estate 1890, il pittore risiede a Gravelines , dove lavora a quattro dipinti di marine, nonché ad alcuni disegni e ai “croquetons”, piccoli pannelli di legno dipinti. Paesaggi nei quali l’ossessione tecnica, lascia spazio ad un approccio più più sciolto e sentimentale.

Morì improvvisamente, all’età di 31 anni, probabilmente a causa di una violentissima infezione alla gola, forse difterite, per la quale sarebbe stata necessaria la tracheotomia. .La sua famiglia d’origine scoprì, in quel drammatico frangente che Georges- Pierre aveva avuto, per alcuni anni, una relazione con Madeleine Knobloch, dalla quale era venuto alla luce un bambino, Pierre Georges Knobloch, nato 16 febbraio 1891 e morto due settimane  il padre, della stessa infezione. Seurat è sepolto nel cimitero di Père Lachaise di Parigi.

 

GRATIS LE STIME, LE QUOTAZIONI D’ASTA DEI QUADRI E DEI DISEGNI DI SEURAT. QUANTO VALE UN QUADRO DI SEURAT. clicca qui 


VIDEO FILMATO: VIAGGIO TRA LE OPERE DI SEURAT

SE HAI GRADITO IL SERVIZIO E “STILE ARTE”, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista