Home / 2017 / febbraio

Archivi Mensili: febbraio 2017

Heather Rooney, vi presento il mio autoritratto disegnato con le matite

a hetear

Heather-Rooney ha poco più di vent'anni ed è una delle disegnatrici più amate nel mondo. Ha assecondato il pubblico, unendo a un'inequivocabile propensione naturale, lo scandaglio e l'ottima resa dei personaggi più amati del cinema e dello sport americani, diventando un punto di riferimento. "Dopo il primo ritratto disegnato nella mia classe del liceo artistico, mi si sono affezionata alla sfida del disegno fotorealistico e iperrealista per la meticolosa attenzione al dettaglio che richiede. L'impegno elevato mi ha indotto a continuare la mia ricerca tecnica e a migliorare gli esiti delle opere"."Al college - prosegue la disegnatrice - ho trascorso la maggior parte del mio tempo libero disegnando ritratti con la matita colorata. Essendo divenuta poi grande nell'era dei social media in crescita, ho deciso di condividere i miei lavori. Oggi i miei video superano 1 milione di visualizzazioni e ho 1 milione di abbonati".

Leggi Articolo »

Jan Saudek, voglio una vita esagerata. L’eros, il video

a saudeck

Jan Saudek, grande fotografo ceco, (Praga, 13 maggio 1935) attraversa una vita all’insegna della persecuzione. Prima la sua famiglia, d’origine ebraica viene deportata in un campo di concentramento, poi, divenuto artista, subisce gli attacchi del regime comunista, che ritiene l’arte un non-lavoro e che lo obbliga ad andare in fabbrica. Lui prosegue, parallelamente, con la fotografia, in uno scantinato, dove realizza buona parte delle sue opere. Rimane in collegamento con grandi curatori americani con i quali era entrato in contatto durante un viaggio negli Stati Uniti

Leggi Articolo »

Ecco un raro filmato in cui appare Tamara de Lempicka

a tamara

Come ben sappiamo, Tamara de Lempicka, nata Tamara Rosalia Gurwik (Varsavia, 16 maggio 1898 – Cuernavaca, 18 marzo 1980), è stata una pittrice polacca, appartenente alla corrente dell'Art Déco. Fu anche una donna che creò scandalo con il proprio comportamente particolarmente libero. Qui la vediamo in raro filmato che venne presentato alla mostra organizzata a Roma del 2010. Tamara è con un amico e un'amica. E' una donna molto conscia del proprio potere, del proprio fascino e della propria posizione sociale

Leggi Articolo »

Claude Monet: cosa torna e cosa non torna in questo quadro splendido?

a giardino

Monet trascorse l'estate del 1867 con la sua famiglia a Sainte-Adresse, una località balneare vicino a Le Havre. Fu lì che mise in posa il padre - l'uomo seduto, che indossa un cappello Panama - e altri parenti. Da notare un altro particolare. L'artista dipinse la scena, restando su una terrazza anteriore dell'albergo. In questo mutamento del punto di vista - contro la centralità prospettica della tradizione occidentale - reso omaggio alla pittura giapponese, in quegli anni in grande auge. Anche se un quadro non ancora totalmente impressionista, Monet lo espose alla quarta mostra impressionista del 1879 come Jardin à Sainte-Adresse

Leggi Articolo »

Lolita o della seduzione mortale. La scena che fu tagliata nel film del 1997

a lolita

Lolita, come ben sappiamo, è il più noto romanzo di Vladimir Vladimirovič Nabokov. Scritto in inglese e pubblicato inizialmente a Parigi nel 1955, suscitò scandalo per i contenuti scabrosi che vertevano su un rapporto, dissennato ma molto intenso e, al tempo stesso, elusivo e precario, tra un adulto e una ragazzina. Un rapporto che è pure incestuoso perchè, nel romanzo, l'uomo, un professore di letteratura di mezza età, è patrigno della dodicenne Lolita, il soprannome spagnolo con la quale lui chiama in privato la ragazzina. Con questo nome, entrato in tutti i dizionari, si identifica oggi un'adolescente sessualmente precoce e capace di utilizzare il richiamo sessuale - per problemi di disequilibri familiari, per la povertà culturale dell'ambiente da cui proviene o per la precoce maturità sessuale che precede quella intellettuale e morale - in modo considerato abnorme rispetto alle fasce d'età previste dalla società occidentale

Leggi Articolo »

La voce dei grandi artisti. Voce e gesti di Keith Haring. Il video

a haring

L'opera non richiede grandi completamenti biografici o notizie accessorie, se noi dovessimo leggerla per come è stata concepita, cioè come un messaggio rivolto all'esterno. Ma poichè spesso parla anche a chi la produce, come se fosse un elemento estraneo a sé, risultano sempre interessanti elementi di completamento. Non solo biografici. Ma antropologici. Una voce ci dice tanto, come le posture che assumiamo nel parlare. E non ci sarà difficile cogliere nelle parole pronunciate e nelle immagini di questo ragazzo - che sfidava la polizia per dipingere nelle cattedrali del metro - tutti gli indizi che portano a una persona timida, educata, timorosa di raccontarsi. Un video da vedere e da studiare

Leggi Articolo »

Scoperto un mitreo in Corsica. Tra le pietre i misteri del culto del sole

Fonte e approfondimenti http://www.inrap.fr/

Alla fine del corridoio, un bassorilievo in marmo raffigurante Mitra che indossa il suo berretto frigio e sta sacrificando un toro. Tre frammenti di questo rilievo - fatto a pezzi probabilmente dopo la cristianizzazione dell'area -sono stati trovati finora dagli archeologi, tra i quali un cane e un serpente che bevono il sangue che scorre dalla gola dell'animale sgozzato, mentre uno scorpione lo punge ai testicoli. Sulla destra, è raffigurato un personaggio che tiene una torcia: il "dadophore" che simboleggia il sole o la morte. Tra gli altri elementi trovati durante lo scavo, la testa di una donna, due campane di bronzo, molte lampade rotte e vasi di pasta fine che farebbero parte di un arredo liturgico, accanto a una targa in bronzo e un'altra iscrizione ancora da decifrare

Leggi Articolo »

Laura Knight, la pittrice nominata baronetta per la sua arte. Opere nel video

a inglese

In verità il titolo che fu concesso alla pittrice Laura Knight (1877-1970), considerata la più importante artista del suo tempo, fu quello di Lady dell'impero. Titolo equipollente a quello di sir? Ce lo diranno gli esperti di onorificenze. Comunque sia, il governo britannico le concesse l'alta decorazione nel 1929, che fu completata, in modo più tecnico, dalla sua cooptazione, come primo membro femminile, alla Royal Academy, nel 1936. Durante la seconda guerra mondiale ha lavorato per il governo come artista ufficiale e poi è stata inviato ai processi di Norimberga

Leggi Articolo »

Il video di Banksy:”Papà, la mamma è spiaggiata!”. Mio Dio. E mettersi a dieta? Ma in fondo siamo felici così

a mamma spiaggiata

L'ironia poetica è una costante del grande interprete della street art europea, l'inglese Banksy. L'artista, che ha deciso di mantenete l'anonimato, e che oggi, sotto il profilo economico è un vero Re Mida non risparmia quell'ironia priva di sarcasmo nemmeno nei suo video, che costituiscono eventi episodici, ma particolarmente seguiti. Osservate. La mamma si spiaggia. Il figlio non riesce a rialzarla. Ci prova il marito che, dandosi presto per sconfitto, gioca con lei

Leggi Articolo »