Home / 2017 / marzo / 09

Archivi giornalieri: 9 marzo 2017

Kusama, adesivi al pubblico e guarda che meraviglia. Video accelerato

L'artista giapponese Yayoi Kusama spesso punta sul concetto dell'interattività, sostantivo che oggi abbiamo legato al rapporto tra uomo e computer, ma che deve esse giustamente esteso al ceppo etimologico di "attività tra", cioè condivisione. Tutto, qui, inizia con uno spazio anonimo e asettico. Mobili bianchi, pareti bianche. E' molto triste questo minimalismo al quale gli spettatori sono chiamati a rispondere con gioia, obliterando il candido nulla - da questo elemento il titolo della performance ambientale "Obliteration" - con adesivi multicolori

Leggi Articolo »

Sarah Small, una performance che unisce arti e umanità

Sarah Small, nasce a Washington D.C. nel 1979 , artista americana, fotografa, cantante e regista. Attualmente vive a Brooklyn, New York, lavorando tra progetti fotografici e le performance del suo Tableau Vivant. Cresce in una famiglia di musicisti, scrittori e psicoanalisti. Ha trascorso la sua infanzia giovane inventando suoni senza senso e canzoni in giro per casa, danzando e suonando il violoncello. Viene rapita dalla fotografia quando aveva tredici anni. Trascorre i suoi anni del liceo fotografando i suoi amici e la sua sorella minore dai capelli rossi, Rachel, vagando per le strade della sua città natale, Washington DC, tenendo per mano la sua macchina fotografica Pentax K1000.

Leggi Articolo »

Raro filmato autentico di 47 secondi. Matisse al lavoro per realizzare i papiers collés

Dopo la malattia che gli aveva tolto l'uso delle gambe, Matisse, nonostante non avesse ripreso l'uso degli arti inferiori, s'era rimesso rapidamente a creare. Si era fatto costruire una prolunga del pennello per poter dipingere tele poste contro il muro, mentre stava sdraiato a letto o era sulla sedia a rotelle. L'impedimento grave lo riportò a considerare con sempre maggior interesse il lavoro di forbici e colla. Non tanto come ripiego, ma come ulteriore risorsa. . a matisse foto Il collage, composizione "inventata" dai cubo-futuristi all'inizio del XX secolo-per collage si intende, estensivamente un lavoro di composizione attraverso la colla, utilizzando anche più materiali, mentre per papier collé si intende l'uso esclusivo della carta ritagliata e incollata - aveva radici lontane. Matisse ricordava, ad esempio, i lavori delle suore o quelli dei bambini dell'asilo. Si trattava di operare in quella direzione, portando il gesto a una consapevolezza artistica. L'artista francese voleva riproporre i colori accesi e contrastanti dell'infanzia, gli antichi simboli ristoratori delle civiltà; rilanciarli all'uomo contemporaneo intristito da una società estremamente conflittuale e dai ritmi di lavoro innaturali. Intendeva esercitare un'azione terapeutica, attraverso il decoro, riportando l'arte a una funzione di sostegno dello slancio vitale e della gioia di vivere.

Leggi Articolo »

Alloro, il significato nella pittura e nell’arte: immortalità, gloria, laurea e Laura

Poiché non perde le foglie - come sempreverdi sono l'edera e il cipresso, che sono spesso utilizzati nell'arte e nell'arredo urbano, dall'antichità, con funzioni semantiche contigue - esso significa essenzialmente immortalità e poi estende il suo significato a gloria immortale. L'alloro può essere anche utilizzato accanto ad altri simboli, come fosse un aggettivo iconico, sempre per significare eterno, imperituro e immortale.

Leggi Articolo »

Scopri la Madonna velata

La Madonna velata fu scolpita in marmo di Carrara dallo scultore italiano Giovanni Strazza (1818-1875) a Roma.La statua è stata trasportata a Terranova, in Canada, nel 1856, come registrato il 4 dicembre nel diario del vescovo John Thomas Mullock : "Ho ricevuto da Roma una bella statua della Beata Vergine Maria in marmo, da Strazza. (...) Si tratta di un gioiello perfetto di arte"

Leggi Articolo »