Home / 2017 / agosto / 12

Archivi giornalieri: 12 agosto 2017

Gli errori nei film che non avevi notato! C’e sempre qualcosa che stona. Il video

A scuola ci raccontarono che tra i primi errori di contestualizzazione storica dei film fu commesso Da Pastrone, in Cabiria, la cui sceneggiatura era stata scritta nientemeno che da D'Annunzio. Cabiria, sottotitolato Visione storica del terzo secolo a.C., è un film muto del 1914 ed è considerato il più grande kolossal e il più famoso film italiano del cinema muto. Ma qualche antico romano apparve con l'orologio. Cose da poco. Che ci ricordano la bellezza dell'errore. Dal quale non sono immuni nemmeno i registi contemporanei, dotati di set super-tecnologici. Vediamone alcuni

Leggi Articolo »

Splendide e primitive. Così Gauguin realizzava le sue ceramiche. Video tutorial

Violento nella modellazione, innovativo, rapido, sommario, incisivo. La personalità di Gauguin si trasduce in modo intenso sia negli oggetti che egli intagliò - produsse e decorò anche zoccoli - che nelle ceramiche. Dai soggetti aggraziati del primo periodo di Pont Aven (tra i quali uno splendido vaso porta giardiniera con soggetti bretoni, esposto all'Art Institute Chicago, fino al 10 settembre 2017 nell'ambito della mostra Gauguin. Artist as Alchemist) ad opere di sommaria ed espressionista manipolazione, finalizzata a cogliere l'anima primitiva delle creazione. L'istituto di Chicago ha anche realizzato alcuni laboratori per sperimentare le tecniche di lavorazione della ceramica da parte del grande pittore, che vedremo nel primo filmato. Nel secondo breve video potremo ammirare alcune ceramiche del maestro, presentate in mostra

Leggi Articolo »

Signore dell’Ottocento, non ascoltate di notte il canto delle rane

Achille Deveria fu illustratore e un pittore mitico. Di grande abilità, percorse ogni possibilità espressiva, lasciandoci opere serie e un buon numero di tavole erotiche o comiche erotiche. Sempre pungente, cercava di mettere in luce le contraddizioni di una società perbenista, che viveva con esibizioni di facciate irreprensibili, ma che, naturalmente, scivolava poi lontano dai propri propositi e dalle durissime leggi morali. Divertentissimo questo lavoro nel quale egli prosegue sulla linea dei pericoli che le signore incontravano durante la villeggiatura in campagna. Seguendo un suono singolare e suadente - ma saranno rane a cantare melodie così belle? - la signora lascia la casa e si avventura nel bosco. I diavoli hanno preparato una grande tentazione per lei. Con quel concerto, con quella serenata è impossibile non concedersi all'uomo che arriverà tra breve.

Leggi Articolo »

Come dipingere cielo e vaporose nuvole sulle pareti di casa. Video tutorial

L'azzurro del mare e del cielo e i fiocchi bianchi, vaporosi delle nubi che illuminano con il loro chiarore riflesso la stanza. Un'ottima idea per chi vuole provare a misurarsi - dovendo tinteggiare la casa - con un tema pittorico non difficile è quella di dedicare una parete - magari minore - a questo esperimento, che richiede solo un minimo di sensibilità cromatica. L'azzurro del cielo viene parzialmente coperto dalle volute candide delle nuvole, alle quali potremo dare illusionistico spessore della parte in ombra, con un intervento successivo, in cui si mischia un grigio chiaro a un micropunta di rosso. E ancora bianco. L'effetto, per chi è avveduto, è garantito

Leggi Articolo »

Lasciateci godere, controcorrente, la bellezza della pittura. Nikolaevich. Le opere

Gli artisti dell'Est, hanno lavorato, molto frequentemente sulla malinconia del paesaggio, dopo aver assunto moduli stilistici impressionisti. Ma se l'istante , nella pittura francese, è quasi sempre fonte di gioia, nella pittura dell'Est è come se non finisse direttamente sula tela, in un rilievo en plein air, ma fosse filtrato dalla memoria che si sofferma su un'immagine perduta e recuperata. Zabelin Vyacheslav Nikolaevich (1935-2001) fu un importante membro dell'Unione degli Artisti russi e professore di pittura

Leggi Articolo »

Capire la Reggia di Caserta, come immagine del potere. Breve video dall’alto

La presenza di un corso d'acqua e di una cascata favorì la progettazione della Reggia di caserta, che è perfettamente integrata e offerta alla piana da questa meraviglia idraulica che ha il fine di mantenere costante il livello dell'acqua, evitandone l'accelerazione anche in casi di piena. Il video girato con drone ci permette di cogliere perfettamente l'assetto urbanistico del palazzo, nella sua collocazione nel territorio. Dono degli dei lanciato verso la piana da acque prospere

Leggi Articolo »