Home / News / A Faenza la Settimana del Contemporaneo
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Martina della Valle, Time Dust, 2011, courtesy Galleria Metronom

A Faenza la Settimana del Contemporaneo

 In occasione della Giornata del Contemporaneo, indetta da Amaci (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani) a Faenza dal 2 al 6 ottobre, su idea dell’Assessorato alla Cultura del Comune, Museo Internazionale delle Ceramiche e Museo Carlo Zauli, gli attori pubblici e privati, che sul territorio si occupano di arti visive contemporanee, uniscono i loro progetti nella Settimana del Contemporaneo un calendario fitto di mostre ed eventi collaterali di livello internazionale che animeranno la città per cinque giorni dinamici, stimolanti e divertenti.

Chiara Lecca, Still Life, 2011

Chiara Lecca, Still Life, 2011

Si comincia il 2 ottobre, alle 18, alla Banca di Romagna con l’inaugurazione “Bigbigbubble”, personale di Chiara Lecca. La mostra, a cura di Marinella Paderni, espone una serie di sculture e installazioni che esplorano le frontiere dell’ibridazione e dell’ingegneria genetica da una prospettiva teriomorfa inedita. Il suo lavoro si focalizza sull’animalità perduta, camuffata o rimossa da anni di cultura antropocentrica e tecnologica. Nella stessa occasione viene presentato il catalogo. La mostra prosegue fino all’8 novembre.

Il 3 ottobre, alle 15 in poi, vede invece protagonista il Museo Carlo Zauli con una tavola rotonda, dal titolo “Mosche Bianche”, sullo stato dell’arte contemporanea oggi nella provincia italiana, introdotta da Ludovico Pratesi, a cura di Matteo Zauli (MCZ) e Alessandro Bollo della Fondazione Fitzcarraldo. Alle 18 segue la presentazione della mostra dei progetti 2013 della” Residenza d’Artista” di Luca Monterastelli e Lorenzo Commisso in collaborazione con Via Farini DOCVA MIlano,  Fondazione Bevilacqua La Masa. Seue alle 21 Talk con Accademia Belle Arti Bologna.

Loredana Longo, Esplosion#8 sweets, 2006, installazione video, courtesy Francesco Pantaleone, Palermo

Loredana Longo, Esplosion#8 sweets, 2006, installazione video, courtesy Francesco Pantaleone, Palermo

Il 4 ottobre, alle 17.30 inaugura al Museo Internazionale delle Ceramiche “Post Fata Resurgo”. A cura di Irene Biolchini e Martina Marolda l’intervento raccoglie i lavori di artisti Kader Attia, Martina Della Valle, Loredana Longo, Moataz Nasr che utilizzano diversi linguaggi – dall’installazione alla video arte –  e che dialogano con le collezioni permanenti attraverso il concetto di rinascita. La mostra prosegue fino al 3 novembre.

Sempre il 4 ottobre, alla Pinacoteca Comunale di Faenza, dalle 18.30 alle 21, all’interno di “Dog Rose” – un progetto sulla presenza dell’arte come vertigine, come movimento stupefacente e imprevisto, a cura di Anna Biagetti con la collaborazione di Cristina Ventrucci – il gruppo di performer Barokthegreat presenterà “Palestra Espressiva” pensata come luogo per allenare il corpo a percepire forme di movimento e rivolta a tutti coloro che desiderano approfondire le potenzialità del linguaggio del corpo (Workshop – ingresso gratuito).

Martina della Valle, Time Dust, 2011, courtesy Galleria Metronom

Martina della Valle, Time Dust, 2011, courtesy Galleria Metronom

Barokthegreat sarà di nuovo presente sabato 5 ottobre dalle 21 alle 24 con una live-performance “Kobra”, creata appositamente per “Dog Rose” e pensata per introdursi e contrarsi nello spazio culturale dell’ex officina meccanica Tesco.

Dal 2 al 6 ottobre dalle 21 alle 23, sempre all’interno di “Dog Rose”, al Museo dell’Arredo Contemporaneo di Russi, nell’architettura disegnata da Ettore Sottsass, saranno proiettate due opere video dell’artista Susanna Scarpa “The Loonely Plunger: 500 meters” e “The Looney Plunger: 1300 meters”.

KaderAttia

Infine Operadelocalizzata, a cura di Nero/Alessandro Neretti, che porta sul territorio faentino opere ed artisti contemporanei, presenta un lavoro Eric Mistretta diffuso su più sedi MIC, MCZ e Cantina Leone Conti.

La settimana del Contemporaneo è l’ultimo degli eventi del cartellone Kart, Faenza Contemporanea, dedicato a tutte le discipline del contemporaneo voluto e sostenuto dall’Assessorato al Comune di Faenza

Kart 2013 sostiene la candidatura di Ravenna a Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Con il contributo di Banca di Romagna, Cerdomus ed MPR.

 

Diversi gli eventi collaterali.

Prosegue fino al 6 ottobre Privato/Pubblico a cura di +A alla Galleria della Molinella una mostra e una serie di incontri serali che vogliono raccontare i modi diversi di vivere e percepire la città dal punto di vista degli spazi architettonici.

4 ottobre

Ore 18.30  “Via Vitae” performance di danza di e con Valentina Caggio e Paola Ponti della compagnia Iris, MIC, Sale del Novecento.

Ore 21, l’Isia di Faenza presenta presso la sua sede in Corso Mazzini 93, You Tribe – Own your subculture, un lavoro di visual mapping e la sfilata degli abiti disegnati dagli studenti del corso di fashion design.

5 ottobre

Dalle ore 10, Invito a Palazzo, Banca di Romagna: apertura straordinaria di Bigbigbubble, personale di Chiara Lecca.

Dalle 18.30, Crack, MIC, performance interattiva della compagnia In_Ocula con la partecipazione del pittore siriano Rabee Kiwan e il video maker libanese Ayman Nahle. Repliche ore 19.15 e ore 20

Ore 19.30, Aperitivo e visual mapping, Isia,corso Mazzini 93

6 ottobre

Ore 17, Associazione culturale Tesco, Incontro pubblico con Crack-Italy con la compagnia In_Ocula e gli artisti Ayman Nahle e Rabee Kiwan. Coordina Silvia Mei

Ore 18, Museo Carlo Zauli Faenza, Open Quartet

Con Donato D’Antonio: chitarra, Roberto Noferini: violino, Vanni Montanari: flauti, Anselmo Pelliccioni: violoncello. In collaborazione con Scuola di Musica Sarti di Faenza.

 

Settimana del Contemporaneo

Organizzazione: Assessorato alla Cultura del Comune di Faenza, Museo Internazionale della ceramica, Museo Zauli

Luoghi:

Museo Internazionale delle Ceramiche, viale Baccarini 19, Faenza (Ra)

Museo Zauli, via della Croce 6, Faenza (Ra)

Pinacoteca Comunale, via S. Maria dell’Angelo 9, Faenza (Ra)

Associazione Culturale Tesco, vicolo delle Vergini 11, Faenza (Ra)

Museo dell’Arredo Contemporaneo, S.S. San Vitale 1/1, Godo di Russi (Ra)

Banca di Romagna, corso Garibaldi 1, Faenza (Ra)

Cantina Leone Conti, via Pozzo 1, Santa Lucia, Faenza (Ra) (aperta su prenotazione 0546 642149)

Isia, Palazzo Mazzolani, corso Mazzini 93, Faenza (Ra)

Osteria della Sghisa via Emiliani 4/a (aperta lun-sab ore 19.30-24)

Galleria della Molinella, voltone della Molinella

Inaugurazione: 2 ottobre, ore 18, alla Banca di Romagna

Durata: 2-6 ottobre 2013

Ingresso: gratuito

Info: 0546 691602, 0546 697311, http://kartfaenza.wordpress.com/

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

I capolavori degli indiani Navajos, realizzati con la sabbia. Avrebbero ispirato Pollock. Eccoli

L’elefante nell’arte, il significato allegorico dell’animale più amato da Leonardo da Vinci