Home / Fotografia / A Siena la magia del deserto negli scatti di Heinz Homatsch e nelle melodie Tuareg di Bombino
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

"Natura morta" Heinz Homatsch

A Siena la magia del deserto negli scatti di Heinz Homatsch e nelle melodie Tuareg di Bombino

Fino al 21 febbraio la città del Palio viaggia alla scoperta dell’identità Tuareg. L’iniziativa nasce dell’associazione culturale The BSide, in collaborazione con Università degli Studi di Siena, Sonar – Casa della Musica e Cacio & Pere

A Siena la magia e le suggestioni del deserto. Dal 7 al 21 febbraio 2014 artisti internazionali che operano in campi culturali diversi, s’incontrano nella città del Palio per raccontare il mondo dei Tuareg. Dalle foto di HEINZ HOMATSCH alla musica di Omara Moctar in arte BOMBINO, Siena si offre come luogo ideale per indagare le suggestioni del Sahara.

"Il padre" Heinz Homatsch

“Il padre” Heinz Homatsch

L’iniziativa che nasce dall’associazione culturale The BSide con lo spazio Cacio & Pere, in collaborazione con l’Università degli Studi di Siena, vuole aprire una finestra sulla vita Tuareg e sulla musica come elemento culturale e identitario del popolo del deserto, ma anche proporre spunti sull’apertura e sulla mescolanza che la musica, intesa come strumento di superamento dei confini, riesce a dare al concetto classico e statico di identità.

"Hard work" di Heinz Homatsch

“Hard work” di Heinz Homatsch

Il prossimo venerdì 7 febbraio alle ore 16, il “viaggiatore fotografo” viennese HEINZ HOMATSCH presenterà la mostra fotografica “Desert is freedom, music is life” che fino al 21 febbraio, sarà visitabile in due sedi, entrambe aperte al pubblico ad ingresso gratuito. Una sezione, in collaborazione con il Corso di Laurea in Antropologia e linguaggi dell’immagine dell’Università degli Studi di Siena, sarà visitabile nel chiostro quattrocentesco del Palazzo San Galgano (via Roma 47, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 20 e il sabato dalle ore 8 alle 14), l’altra invece sarà fruibile presso i locali di Cacio & Pere (via dei Termini 70, aperto tutti i giorni tranne la domenica dalle ore 10 alle 22, info 0577 226804 – 3316420975).

"Monna Lisa di Mali" di Heinz Homat

“Monna Lisa di Mali” di Heinz Homat

Heinz Homatsch è nato a Vienna ma trapiantato in Toscana, è un fotografo di fama internazionale e ha ricevuto moltissimi premi in tutto il mondo. Il percorso di “Desert is freedom, music is life” si snoda tra le immagini della città di Timbuktu e della sua biblioteca oggi distrutta, i ritratti del popolo Tuareg e dei loro accampamenti nel deserto per soffermarsi sul Festival du Desert in Mali che evento culturale e musicale.

"Dalla polvere" Heinz Homatsch

“Dalla polvere” Heinz Homatsch

Il prossimo venerdì 14 febbraio invece, è previsto un incontro pubblico presso la sede dell’Università di lettere e Filosofia (Palazzo San Galgano a Siena) dove Heinz Homatsch,  Omara Moctar in arte Bombino, Riccardo Putti (docente di Antropologia Visiva presso l’Università di Siena) e  Armando Cutolo (docente di Antropologia delle Società Africane presso l’Università di Siena) si confronteranno sui temi sulla musica come elemento culturale e identitario del popolo del deserto.

"il negoziante" Heinz Homatsch

“il negoziante” Heinz Homatsch

Cuore dell’evento sarà il concerto di BOMBINO che avrà luogo alle ore 22 dello stesso venerdì 14 febbraio, presso l’Auditorium Sonar (Colle Val d’Elsa – SI, via Talamone 1 a; info  3387365036, www.sonarlive.com).

"Natura morta" Heinz Homatsch

“Natura morta” Heinz Homatsch

Lo chiamano blues del deserto, quello del 33enne chitarrista e cantante Tuareg. Omara Moctar, berbero, parte di quelle comunità che vivono di pastorizia nomade attraversando i territori desertici del Niger, è balzato agli onori della cronaca grazie a Dan Auerbach (frontman di Black Keys), che ha portato l’artista sahariano a Memphis per registrare il suo terzo strepitoso disco che propone le sonorità universali capaci di unire nord e sud del mondo.

“Desert is freedom, music is life”
Dal 7 al 21 febbraio

Palazzo San Galgano (via Roma 47, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 20 e il sabato dalle ore 8 alle 14)

Cacio & Pere (via dei Termini 70, aperto tutti i giorni tranne la domenica dalle ore 10 alle 22, info 0577 226804 – 3316420975)

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Giovani donne, fiori, giardini, bambini. I quadri di Courtney Curran. Il video

Beth Moon, le fotografie degli alberi monumentali più vecchi del mondo. Il video