Home / News / Aggiudicato a 51,3 milioni di euro il ritratto dell’amante di Bacon
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Aggiudicato a 51,3 milioni di euro il ritratto dell’amante di Bacon

bacon ritrattoFrancis Bacon (1909-1992) Ritratto di George Dyer Talking titolato e datato ‘Ritratto di George Dyer Talking 1966’ (sul retro) olio su tela 78 x 58in. (198,2 x 147,3 centimetri.) dipinta nel 1966. L’opera è stata venduta da Christie. nei giorni scorsi,  a 42.194.500 sterline (51,3 milioni di euro), segnando anche un prezzo da primato per un singolo pannello dell’artista. Nel novembre 2013 il ”Trittico di Lucian Freud” di Bacon venne aggiudicato a 142 milioni di dollari a New York, diventando l’opera d’arte più costosa cara al mondo.

 

Bacon, il cui padre vantava di discendere dal filosofo Francesco Bacone, fu un uomo ribelle.  Nato in Irlanda, vessato dal padre, militare, e amato dalla madre e dalla ricca famiglia materna, sofferente a causa di gravissime crisi d’asma che gli impedivano una vita normale, Francis aveva preso la strada della solitudine, anche per non essere giudicato per la sua omosessualità. Era rimasto folgorato da una mostra delle opere di Picasso e, a quel punto, era divenuto pittore, riprendendo dal cubismo picassiano la visione da più punti di osservazione, ma applicandola senza geometrie, sicchè le deformazioni dei suoi volti dipinti divengono rappresentazione di dolore e dell’anima del Novecento.

PER VEDERE TUTTE LE QUOTAZIONI, LE STIME, LE SCHEDE, LE FOTOGRAFIE, I RISULTATI D’ASTA DI QUADRI E DISEGNI DI FRANCIS BACON CLICCA QUI SOTTO.
QUANTO VALGONO I QUADRI DI FRANCIS BACON

http://www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?action=search&searchtype=p&searchFrom=auctionresults&entry=bacon

SE HAI GRADITO IL SERVIZIO E STILE ARTE, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA MI PIACE

x

Ti potrebbe interessare

Polena raffigurante l'imperatrice Elisabetta d'Austria, detta Sissi,  moglie di Francesco Giuseppe, assassinata a Lugano nel 1898. Essa proviene dal piroscafo a ruote austriaco Elisabeth Kaiserin, costruito a Pola nel 1889

La polena dell’imperatrice Sissi. Significato e magia delle statue di prua delle navi

Scema nilotica, Casa dell'efebo, Pompei. L'artista, duemila anni fa, realizzò questo dipinto parietale che aveva il fine di rendere allegro ed eccitante l'ambiente. Il campo largo, la visione alla distanza, gli ampi spazi aperti e le macchiette si riallacciano alla pittura nilotica. A Paesi favolosi in cui fioriscono abbondanza e varietà di ogni specie. In questo contesto anche la sessualità umana esplode. L'artista dipinge così, al lambire di un porticato, non lontano da un fiume un uomo e una donna sul triclinio, nudi, mentre consumano un rapporto sessuale. La ragazza è probabilmente una danzatrice, come fa pensare la presenza di un'altra donna, in piedi e di una giovane che suona il flauto. Poco distante, ecco un servo che trasporta un contenitore di vino, evidente rievocazione dei poteri di Bacco su Venere

Pigmei e lillipuziani eccitati nella pittura nilotica