Home / News / Anamorfosi: Leonardo fu il primo anche nella deformazione
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Leonardo da Vinci, “Codice atlantico”, 1483-1518
Leonardo da Vinci, “Codice atlantico”, 1483-1518

Anamorfosi: Leonardo fu il primo anche nella deformazione

Il geniale Leonardo ha diritto di primogenitura anche nei confronti dell’anamorfosi. “Due disegni allungati, quello del viso di bambino e quello di un occhio, che troviamo su un foglio del Codice atlantico (1483-1518) con i segni appena percettibili delle linee di proiezione gradualmente crescenti, completano l’insegnamento del grande artista. Sono le anamorfosi più antiche che attualmente si conoscano” scrive Baltrusaitis nel libro pubblicato da Adelphi.
“Indubbiamente – scrive lo studioso – nel primo periodo le ricette giuste erano tenute gelosamente segrete; i procedimenti geometrici esatti furono rivelati integralmente soltanto nel corso del Seicento, con la formazione del secondo gruppo di anamorfosi e con la sua diffusione in molteplici direzioni”.

Clicca QUI per scoprire cosa è l’anamorfosi

Jurgis Baltrusaitis,
“Anamorfosi o Thaumaturgus opticus”,
edizione riveduta ed ampliata, 285 pagine,
Adelphi, 59 euro.

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista