Home / News / Andrea Tacconi
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Andrea Tacconi


Andrea Tacconi – Gemelli. Il finalista del Premio Nocivelli 2014 analizza la propria opera

Quest’opera è un mio viaggio, una ricerca per far capire ad una persona la bellezza del suo segno, “i Gemelli”. Ho racchiuso attraverso disegni, simboli e parole, quello che secondo me li rappresentava al meglio, passando da mitologia, astronomia, astrologia, matematica e con riferimenti a vita comune.

Andrea Tacconi è nato il 20/11/1984 a Verona, dove vive e lavora .Dopo aver terminato gli studi prima al Liceo Artistico e poi all’ Istituto Design Palladio, si è messo in proprio come Art & Designer.

nocivelli“Il campo dell’ arte – dice – è sempre stato la mia passione, le mie opere sono tutte diverse nello stile, perché in ogni quadro mi piace studiare e ricercare accostamenti tra soggetto e stile di rappresentazione, i primi quadri che facevo erano di getto, più legate al sentimento/emozione di quell’ istante che a un concetto vero e proprio, mentre negli ultimi anni  tento di rappresentare la parte esterna e interna dell’ uomo”.

PARTECIPA AL PREMIO NOCIVELLI 2015 PER VALORIZZARE LA TUA OPERA. PER ENTRARE IN CONTATTO CON GIURATI, CRITICI INTERNAZIONALI, COLLEZIONISTI E PER PORRE AL CENTRO DELL’ATTENZIONE DEI MEDIA SPECIALIZZATI, ATTRAVERSO SERVIZI CRITICI DI ANALISI E APPROFONDIMENTO, IL TUO LAVORO. IMPORTANTI E DI RILIEVO I PREMI PREVISTI, CLICCA SUL LINK QUI SOTTO PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

www.premionocivelli.it/home.pag

x

Ti potrebbe interessare

Scema nilotica, Casa dell'efebo, Pompei. L'artista, duemila anni fa, realizzò questo dipinto parietale che aveva il fine di rendere allegro ed eccitante l'ambiente. Il campo largo, la visione alla distanza, gli ampi spazi aperti e le macchiette si riallacciano alla pittura nilotica. A Paesi favolosi in cui fioriscono abbondanza e varietà di ogni specie. In questo contesto anche la sessualità umana esplode. L'artista dipinge così, al lambire di un porticato, non lontano da un fiume un uomo e una donna sul triclinio, nudi, mentre consumano un rapporto sessuale. La ragazza è probabilmente una danzatrice, come fa pensare la presenza di un'altra donna, in piedi e di una giovane che suona il flauto. Poco distante, ecco un servo che trasporta un contenitore di vino, evidente rievocazione dei poteri di Bacco su Venere

Pigmei e lillipuziani eccitati nella pittura nilotica

a gibbs copertina

Ciao, buona fortuna e buona giornata a tutti