Home / News / Anticipazioni: 500 anni di “Orlando furioso”. La mostra a Ferrara nel 2016
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

La battaglia di Roncisvalle, c. 1450-75 Londra, Victoria and Albert Museum
La battaglia di Roncisvalle, c. 1450-75 Londra, Victoria and Albert Museum

Anticipazioni: 500 anni di “Orlando furioso”. La mostra a Ferrara nel 2016


ORLANDO FURIOSO. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi?
Ferrara, Palazzo dei Diamanti
24 settembre 2016 – 8 gennaio 2017
Mostra a cura di Guido Beltramini e Adolfo Tura, organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte

Orari di apertura
Tutti i giorni 9.00 – 19.00
Aperto anche 1 novembre, 8, 25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio

Informazioni e Prenotazioni Mostre e Musei
tel. 0532 244949
diamanti@comune.fe.it www.palazzodiamanti.it

Dal 24 settembre 2016, Palazzo dei Diamanti dedicherà una grande esposizione al capolavoro della letteratura italiana del Cinquecento, l’Orlando furioso di Ludovico Ariosto. Concepito nella Ferrara estense e stampato in città nel 1516, il poema è uno dei capolavori assoluti della letteratura occidentale che da subito parlò al cuore dei lettori italiani ed europei.
A celebrarlo nel quinto centenario della sua prima edizione non sarà una mostra documentaria o di fortuna pittorica, bensì una vera e propria mostra d’arte che condurrà il visitatore in un affascinante viaggio tra le pagine del poema, tra battaglie e tornei, cavalieri e amori, desideri e incantesimi.
Curata da Guido Beltramini e Adolfo Tura, e organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte, la mostra presenterà una selezione di capolavori dei più grandi artisti del periodo, da Giovanni Bellini a Andrea Mantegna, da Giorgione a Dosso Dossi, da Raffaello a Leonardo, da Michelangelo a Tiziano. Accanto a questi, sculture antiche e rinascimentali, incisioni, arazzi, armi, libri e manufatti di straordinaria bellezza e preziosità, faranno rivivere il fantastico mondo cavalleresco del Furioso e dei suoi paladini, offrendo al contempo un suggestivo spaccato della Ferrara in cui fu concepito il libro e raccontando sogni, desideri e fantasie di quella società delle corti italiane del Rinascimento di cui Ariosto fu cantore sensibilissimo.

Piero di Cosimo: Andromeda liberata da Perseo, 1510 Firenze, Galleria degli Uffizi. Su concessione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Piero di Cosimo: Andromeda liberata da Perseo, 1510 Firenze, Galleria degli Uffizi. Su concessione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Marco Zoppo: Busto di donna di profilo con elmo, c. 1448-78 Londra, The British Museum

Marco Zoppo: Busto di donna di profilo con elmo, c. 1448-78 Londra, The British Museum

 

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista