Home / News / Anticipazioni: Il Barocco a Roma. La meraviglia delle arti
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

01 - Guercino, Santa Maria Maddalena Penitente, 1622, Città del Vaticano, Musei VaticaniAPE

Anticipazioni: Il Barocco a Roma. La meraviglia delle arti

Il Barocco a Roma. La meraviglia delle arti
Roma, 1 aprile – 26 luglio 2015
Fondazione Roma Museo – Palazzo Cipolla

ORARI
Lunedì ore 15.00 > 20.00
dal martedì al giovedì e domenica ore 10 > 20.00
venerdì e sabato 10 > 21.30
la biglietteria chiude un’ora prima
FESTIVITÁ E APERTURE STRAORDINARIE
Domenica 5 aprile 10.00 > 21.30
Lunedì 6 aprile 10.00 > 20.00
Sabato 25 aprile 10.00 > 21.30
Venerdì 1 maggio 10.00 > 21.30
Martedì 2 giugno 10.00 > 20.00
Lunedì 29 giugno 10.00 > 21.30
BIGLIETTI
AUDIOGUIDE PER ADULTI E BAMBINI comprese nel biglietto di mostra
Intero € 12,00
Ridotto € 10,00
valido per giovani fino a 26 anni, adulti oltre i 65 anni, forze dell’ordine e militari con tessera di riconoscimento, studenti universitari con libretto, giornalisti con cartellino di riconoscimento, titolari di apposite convenzioni

 

Dal 1 aprile al 26 luglio 2015 Fondazione Roma Museo-Palazzo Cipolla presenta la mostra Barocco a Roma. La meraviglia delle arti. Un’esperienza unica, un irripetibile viaggio nel Barocco a Roma, la città che nel Seicento divenne il centro culturale del mondo attirando a sé i più importanti artisti, italiani e stranieri, che toccarono i vertici di una creatività senza eguali. L’esposizione offre al pubblico quasi 200 opere: dipinti, sculture, disegni, medaglie e oggetti. Tra i capolavori più ricercati troviamo i bozzetti del Bernini per le statue di ponte Sant’Angelo e per l’Estasi di Santa Teresa (Museo Ermitage di San Pietroburgo), Ritratto di Costanza Bonarelli del Bernini (Museo Nazionale del Bargello), Atalanta e Ippomene di Guido Reni (Museo di Capodimonte), Trionfo di Bacco di Pietro da Cortona (Musei Capitolini), Santa Maria Maddalena penitente di Giovan Francesco Barbieri detto il Guercino (Musei Vaticani), Il Tempo vinto dalla Speranza e dalla Bellezza di Simon Vouet (Museo Nacional del Prado).

La mostra, oltre ad essere una preziosa occasione di conoscenza, studio e aggiornamento sulle tematiche del periodo e i suoi protagonisti, valorizza il patrimonio storico-artistico ed architettonico attraverso una serie di eventi satellite in alcuni dei luoghi più belli del Barocco romano.

 Gian Lorenzo Bernini Ritratto di Costanza Bonarelli 1635 ca., marmo Firenze, Museo Nazionale del Bargello S.S.P.S.A.E e per il Polo Museale della città di Firenze -  Gabinetto Fotografico


Gian Lorenzo Bernini
Ritratto di Costanza Bonarelli
1635 ca., marmo
Firenze, Museo Nazionale del Bargello
S.S.P.S.A.E e per il Polo Museale della città di Firenze – Gabinetto Fotografico

Non soltanto una mostra, quindi, ma una vera e propria operazione culturale, fortemente voluta dal Presidente della Fondazione Roma, Prof. Avv. Emmanuele F.M. Emanuele. Al di fuori del percorso espositivo, l’evento offre, infatti, itinerari esclusivi (Musei Vaticani), tour tematici (Complesso di Sant’Ivo alla Sapienza; chiesa dei Santi Luca e Martina; Oratorio dei Filippini; Cappella dei Re Magi presso Propaganda Fide; Galleria Doria Pamphilj), percorsi barocchi (Musei Capitolini; Galleria Nazionale di Arte Antica in Palazzo Barberini), visite speciali (Palazzo Colonna; Wunderkammer al Collegio Romano), mostre di approfondimento (Museo di Roma-Palazzo Braschi; Palazzo Chigi in Ariccia; Sala Alessandrina presso l’Archivio di Stato), giornate di studio, convegni, concerti e la rievocazione storica di Castel Sant’Angelo, con la sua girandola di fuochi pirotecnici, che celebra la festa dei santi Pietro e Paolo.

La mostra Barocco a Roma. La meraviglia delle arti, a cura di Maria Grazia Bernardini e Marco Bussagli, vanta importanti prestiti dai più autorevoli musei del mondo, tra cui: Musée du Louvre, Museo statale Ermitage di San Pietroburgo, Kunsthistorisches Museum e Albertina Museum di Vienna, Museo Nacional del Prado di Madrid, Victoria & Albert Museum di Londra, Musei Vaticani, oltre ai principali istituti museali italiani.

Giovanni Francesco Barbieri, detto Guercino Santa Maria Maddalena Penitente 1622 Città del Vaticano, Musei Vaticani Foto Musei Vaticani

Giovanni Francesco Barbieri, detto Guercino
Santa Maria Maddalena Penitente
1622
Città del Vaticano, Musei Vaticani
Foto Musei Vaticani

La mostra è promossa dalla Fondazione Roma e organizzata dalla Fondazione Roma-Arte-Musei, con la partecipazione di: Roma Capitale, Assessorato alla Cultura e al Turismo-Sovrintendenza Capitolina e Dipartimento Cultura; Musei in Comune; Archivio Storico Capitolino; Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico-Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma, Galleria Nazionale di Arte Antica in Palazzo Barberini; Archivio di Stato di Roma; Galleria Doria Pamphilj; Palazzo Colonna; Propaganda Fide; Accademia Nazionale di San Luca; Palazzo Chigi in Ariccia.

x

Ti potrebbe interessare

piccinini

Nulla è “Ovvio” sotto questo sole. Giovanna Piccinini orienta il nostro guardo verso ciò che non vediamo più

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico