Home / News / Auguri, Stefania. Per te il canto celtico di Santo Stefano
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Auguri, Stefania. Per te il canto celtico di Santo Stefano

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Tra i suggestivi canti natalizi, figura anche la carola di Santo Stefano, una canzone di origine medievale che veniva cantata in Inghilterra, soprattutto nel giorno successivo a quello della celebrazione della nascita di Cristo. Con il sostantivo “carola”, la cultura anglosassone identifica i canti natalizi. La carola è la forma più documentata di danza durante il Medioevo, nota già dal XII e XIII secolo nell’Europa occidentale in ambienti di corte e rurali.


Il ballo si svolge ordinatamente con due gruppi di danzatori che si tengono le mani formando un cerchio – girotondo – con un capogruppo che conduce la danza e il canto e gli altri che ripetono il ritornello.
Una versione della carola di Santo Stefano appare in una raccolta di antiche melodie “Alcune carole del Natale antico”, edita nel Regno Unito nel 1822. Qui ascoltiamo la versione cantata da Andy Turner

 

SANTO STEFANO NELL’ICONOGRAFIA E NELLA STORIA. PER APPROFONDIRE, CLICCA QUI SOTTO IL NOSTRO LINK INTERNO

http://www.stilearte.it/santo-stefano-nellarte-quelle-pietre-simili-a-uova-sulla-testa-e-sulle-spalle/

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

a animalli

Arte cinetica. Gli animali di Jansen corrono sulla spiaggia. Senza motori. Video

a blu copertina

Snowdonia, la danza lieve della sirena nelle acque ghiacciate del lago. Video