Home / News / Banksy – Alla ricerca di opere false inserite comicamente nei grandi musei. Il video
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Banksy – Alla ricerca di opere false inserite comicamente nei grandi musei. Il video

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Graffito con bisonte e figura antropomorfa con carrello del supermarket esposto surrettiziamente da Banksy nella sezione archeologica di un museo americano

Graffito con bisonte e figura antropomorfa con carrello del supermarket esposto surrettiziamente da Banksy nella sezione archeologica di un museo americano

Secondo il The New York Times , almeno due importanti musei di New York hanno ancora opere d’arte di Banksy che sono state surrettiziamente appese dal misterioso artista di strada quasi un decennio fa. Il Brooklin Museum si vide appendere al muro, come l’uovo di un cuculo tra dipinti autentici, un ritratto di un ufficiale di epoca coloniale con un cappotto rosso in possesso di una bomboletta di vernice spray con graffiti contro la guerra sullo sfondo. Sally Williams, portavoce del museo, ha detto : «Lo abbiamo identificato e adesso è in nostra custodia, ma non sappiamo come restituirlo al legittimo proprietario.”

Nel frattempo, al Moma, Banksy ha lasciato un dipinto di una lattina di zuppa di crema, in un ascensore. Le azioni di Banksy rispetto alla comica sacralità degli spazi museali e all’idiota feticismo artistico ha un’intensità impareggiabile. Come l’imbarazzo in cui il cuculo Banksy mette i curatori. Che fare cercare di restituire i dipinti o tenerli per il valore culturale o di mercato?Le opere del misterioso artista hanno valori molto elevati.  Il record è per  Keep It Spotless (2007), (una citazione giocosa a Damien Hirst ), fatta di famiglia lucentezza e vernice spray su tela, che è  stato venduto per 1,9 milioni da Sotheby

Come fa notare il Times, “l’identità di Banksy è oscura … In generale si pensa che Banksy sia una sola persona, non un collettivo sotterraneo, anche se ci sono imitatori.” Il che, naturalmente, solleva la questione, come facciamo a sapere se una qualsiasi di queste opere sono in realtà sue?

Personaggio misterioso, cresciuto pittoricamente nei quartieri londinesi, Banksy è oggi uno dei writers più celebrati e amati, anche per le performance, sempre ricche di humour delicato e non distruttivo. Nel’ambito artistico, poi, risulta da sottolineare il ritorno, guidato dal pittore, alla figurazione e a un linguaggio iconico, che rende particolarmente comprensibile il suo messaggio a vaste platee. Banksy gioca, tra neo dadaismo e spiazzamenti logico-semantici di matrice surrealista, con il cortocircuito semantico, la contraddizione imprevista e imprevedibile, l’esito non scontato dei presupposti narrativi.

 

 

x

Ti potrebbe interessare

a pornopitocchetto

Che fai, ragazza con quella mano? Il Porno-Pitocchetto e dintorni nel Settecento contadino

musei gratis domenica

Musei gratis il 4 dicembre. Qui l’elenco completo Italia. #DomenicalMuseo