Home / Arte Eros / Bellezze anni Settanta. Quanti brividi attorno a quelle foto di Jane Birkin. Il video
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Bellezze anni Settanta. Quanti brividi attorno a quelle foto di Jane Birkin. Il video

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995>

a birkin 2

Capelli lunghi, filiforme, uno sguardo dolce e intenso. Jane Birkin era il contro-modello delle attrici maggiorate che ancora si insinuavano nell’orizzonte dell’immaginario. Cinquanta, Sessanta e primi anni Settanta furono dominati da un’idea di seno prorompente, travolgente, a volta volgare.E ciò, nonostante il patron del Crazy Horse dicesse che un bel seno sta in una coppa di champagne. Vero. Se la donna è magra. E certo le attuali protesi provocano uno sbilanciamento dei contrappesi dell’immagine, inserendo nella figura un qualcosa, ad un tempo di nodoso, di artificioso, di estraneo. Ma torniamo a Jane. Il seno piccolo incarnava la naturalezza e il dinamismo delle ragazze del suo tempo. Stivali, jeans, un busto proporzionanto e una bella massa di capelli creavano immediatamente l’incanto. Fu proprio questa figura così linda – tipo: compagna d’università, proveniente da una famiglia alto-borghese – a creare scandalo con i propri sospiri – peraltro esagerati – nella canzone “Je t’aime.moi non plus”, le cui note sentiremo nel filmato qui sotto, dedicato alle fotografie di Jane.

a birkin
L’attrice-cantante-modella è nata a Londra il 14 dicembre 1946. La mamma, Judy Campbell, era attrice. Il papà David era un comandante della Royal Navy, David Birkin. Salì per la prima volta su un palco di teatro all’età di 17 anni e, in seguito, incontrò John Barry, che la scritturò, nel 1965, per il suo musical ” Passion Flower Hotel “. Si sono sposati poco dopo, e nel 1967, e hanno avuto Kate.

Con il film seguente, Blow-Up di Michelangelo Antonioni, e con la scena in cui compare in topless che la Birkin diventa un personaggio chiacchierato e riconosciuto nella scena londinese. In Francia, Pierre Grimblat vide quelle immagini. Stava girando, in quel momento, “Slogan”. Egli cercava una ragazza inglese che apparisse, durante una canzone, accanto al cantante Serge Gainsbourg. Ecco” Je t’aime moi non plus “. Lo scandalo internazionale e il lancio. Seguirono tanti film, tante canzoni e tante azioni umanitarie.


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995>

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista