Home / News / Brescia, notte dei musei di sabato 17 maggio 2014. Aperti Santa Giulia e Capitolium
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Brescia, notte dei musei di sabato 17 maggio 2014. Aperti Santa Giulia e Capitolium

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

capitolium

La Mille Miglia porta Brescia in Italia e nel mondo.

Per festeggiare l’edizione 2014, ricca di novità, è nato il progetto Mille Miglia – The Night, festa della città dedicata allo storico evento automobilistico.
Sabato 17 maggio 2014, attendendo il rientro della gara, è in programma una festa che animerà la città, aprendo le piazze alla musica e a spettacolari esperienze sportive, che coinvolgeranno tutti i partecipanti.
Per tutti ci sarà la possibilità di visitare gratuitamente due gioielli del patrimonio museale cittadino:
il Capitolium e il Museo di Santa Giulia con le sue interessanti proposte culturali ed espositive. Lo comunica la Fondazione Brescia musei. Dalle 18 il centro storico, chiuso al traffico, trasformerà i suoi angoli più suggestivi in una grande piazza pronta ad accogliere i visitatori con aperitivi, cene all’aperto ed esposizioni artistiche locali.

 

 

PAOLO BELLI e BIG BAND in concerto
ore 21.00 circa

Paolo Belli, accompagnato dalla storica Big Band, porta a Brescia il suo “Sangue Blues Tour per
festeggiare la Mille Miglia.
Un live ricco di musica che prende il nome dall’ultimo album uscito nel mese di novembre 2013
Sangue Blues: undici brani da ballare che spaziano tutti intorno al mondo dello swing, passando
dal latin al reggae, dal lindy-hop al boogaloo.
Sangue Blues Tour non è solo un concerto, ma una vera e propria performance in cui l’artista
interagirà con il pubblico presente per ballare e cantare insieme e, perché no, per partecipare alla
“gara tra piazze” che si vince con un selfie e un tag in tempo reale.
Il cantante, pioniere della selfie dal palco, lancia a Brescia la sfida: quale sarà la piazza più taggata?
La big band di Paolo Belli è composta da: Mauro Parma (batteria), Enzo Proietti (piano e
hammond), Gaetano Puzzutiello (contrabasso e basso), Peppe Stefanelli (percussioni), Paolo
Varoli (chitarre e banjo), Pierluigi Bastioli (trombone e basso tuba), Nicola Bertoncin (tromba),
Daniele Bocchini (trombone), Gabriele Costantini (sax contralto e tenore), Davide Ghidoni
(tromba), Matteo Pescarolo (sax tenore) e Marco Postacchini (flauto, sax Baritono e tenore).

capitolium notte
SANTA GIULIA e CAPITOLIUM
apertura del Museo di Santa Giulia e del Capitolium
dalle 20.00 alle 24.00 con ingresso gratuito

Museo di Santa Giulia

Luogo di memorie stratificate, il complesso monastico di San Salvatore-Santa Giulia, che oggi
ospita il Museo della città, fu fatto erigere dal re longobardo Desiderio e dalla moglie Ansa nel 753
d.C. su un’area già occupata in età romana da importanti domus. Il sito comprende la basilica
medievale di San Salvatore e la sua cripta, l’oratorio romanico di Santa Maria in Solario, il Coro
delle Monache.
Oltre alla visita del museo, in questa occasione sarà possibile visitare le numerose esposizioni
temporanee allestite in questo periodo nei suoi spazi.

 

capitolium

UGO MULAS. La fotografia
Primo piano
dal 16 aprile al 13 luglio 2014
a cura di Jean-François Chevrier
A poco più di 40 anni dalla sua morte, Brescia dedica al grande fotografo Ugo Mulas, nato
Pozzolengo nel 1928, un importante tributo, che è anche una riflessione sul suo imprescindibile
lavoro di sintesi, La fotografia (Einaudi 1973).
Il percorso, attraverso una ricca selezione di fotografie tra quelle che lo stesso Mulas aveva scelto
di riprodurre nel 1973, mette in relazione i tre principali filoni in cui si è espressa la sua opera: i
reportages sull’arte e sugli artisti, le indagini documentarie sul contesto urbano e, infine, l’analisi
degli elementi costitutivi del procedimento fotografico.

Anni Settanta e dintorni – appunti di un’ Italia da ricordare
White room
dal 6 maggio al 10 giugno
a cura di Tatiana Agliani e Renato Corsini
La mostra fotografica è il primo degli eventi ad inaugurare il fitto calendario della
commemorazione della strage di Piazza Loggia. L’esposizione è composta da circa 170 fotografie
scattate in quel periodo dai più importanti fotogiornalisti dell’epoca. Immagini che hanno documentato importanti eventi dell’Italia del post boom economico e che, nella mostra, potranno
essere viste in originale. Accanto ad alcuni inediti, gli scatti “storici” esposti raccontano quel
periodo che, partendo dalla protesta del 1967, si chiude simbolicamente con l’omicidio di Aldo
Moro, passando attraverso le manifestazioni studentesche, le lotte armate, gli attentati terroristici
e gli eventi socialmente più rilevanti.

DIVUS AUGUSTUS.
Tracce di Augusto a Brescia
Sezione età romana
A cura di Francesca Morandini
dal 22.03.2014
Alcuni reperti di età augustea sono lo spunto per presentare la figura di Augusto e illustrare gli
interventi in ambito pubblico e privato riscontrabili a Brescia a cavallo tra il I secolo a.C. e il I secolo
d.C., anche grazie a materiali inediti, frutto delle recenti indagini archeologiche condotte presso
l’area archeologica del Capitolium.
L’esposizione temporanea è realizzata in occasione del Bimillenario della morte di Augusto.

Area archeologica del Capitolium

Nell’area archeologica del Capitolium si conservano i resti monumentali dell’antica Brixia. L’area
venne riportata alla luce nel 1823, e nel tempio Capitolino parzialmente ricostruito, venne aperto
nel 1830 il Museo Patrio. Oggi, a seguito di indagini archeologiche, studi e interventi di restauro, è
possibile entrare nel tempio e vedere le parti originali della sua decorazione e dell’arredo delle
grandi celle, in un’atmosfera suggestiva nella quale immagini e voci accompagnano i visitatori nel
tempo.

Croce cosiddetta "di Desiderio", cm 127 x 100, seconda metà del IX secolo

Croce cosiddetta “di Desiderio”, cm 127 x 100, seconda metà del IX secolo

DA VEDERE ASSOLUTAMENTE A SANTA GIULIA, A BRESCIA, STASERA, LA CROCE DI DESIDERIO, UN CAPOLAVORO, POSTO IN UNA TECA SOTTO IL CIELO DIPINTO A STELLE. GEMME, PIETRE PREZIOSE, CAMMEI, UN TRIPUDIO DI GIOIA LUMINOSA DEL IX SECOLO, CONSERVATO, ALL’INTERNO DEL CONVENTO DI SANTA GIULIA, NELLA CHIESETTA-FORZIERE DI SANTA MARIA IN SOLARIO. PREPARATI ALLA VISITA DELLA CROCE, GUARDANDO IL FILMATO. PER ACCEDERE ALLA SCHEDA E AL VIDEO, CLICCA IL NOSTRO LINK, QUI SOTTO

www.stilearte.it/croce-di-desiderio-un-antico-capolavoro-di-oreficeria-lanalisi-il-video-2/

 

CLICCA IL NOSTRO LINK INTERNO PER VEDERE I MUSEI STATALI APERTI IN CITTa’, IN PROVINCIA DI BRESCIA, IN LOMBARDIA E IN ITALIA

http://www.stilearte.it/sabato-17-maggio-e-la-notte-dei-musei/

x

Ti potrebbe interessare

a amazon

Regali di Natale. Scopri qui le super-offerte Amazon. Per categorie e prezzi. Ordina dal computer e ricevi a casa in poche ore

a merda

Perchè non ci facciamo un regalo dadaista? A 6 euro la Merda di Natale (che non offende nessuno)