Home / News / Casa delle bambole – Come si costruisce una casa per le bambole. Storia, istruzioni, video tutorial
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Casa delle bambole – Come si costruisce una casa per le bambole. Storia, istruzioni, video tutorial

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

casa del macellaio

 

 

Prima di osservare il video che ci mostrerà come vengono costruite le case delle bambole, utilizzando il compensato, compiamo un viaggio nel collezionismo di queste abitazioni in miniatura, divenute particolarmente preziose.
In seguito a passaggi generazionali, dispersioni ereditarie e mostre, il mercato americano del collezionismo vive un notevole rilancio di interesse nei confronti delle antiche dollhouse, le case delle bambole, realizzate in Europa – particolarmente in Gran Bretagna – poi da laboratori di falegnameria locali. L’interesse nei confronti di queste costruzioni e delle suppellettili e degli arredi, realizzati in scala, è notevole poichè esse risultano fedele testimonianza di angoli architettonici e antropologici antichi, come fotografie lignee di un mondo sul quale è cresciuta, poi, la modernità. Dedicate naturalmente alle bambine, esse ebbero anche la funzione di creare un sostrato dell’idea di abitare e degli spazi di famiglia presso il pubblico femminile che, da sempre, ha una parte fondamentale nelle scelte legate alla dimora e al suo arredo, come luogo in cui si instaura e cresce la famiglia. Negli Stati Uniti edifici in miniatura e arredi sono stati valorizzati attraverso una mostra dedicata a quattro secoli di costruzione di giocattoli -come riferisce il New York Times – da parte dei clan familiare degli Hersey, che si specializzò nella costruzione di minuscoli mobili identici a quelli originali. L’attività della famiglia iniziò nel 1635 e si interruppe, in questo settore, nel 1945, quando il mercato fu totalmente invaso dai prodotti industriali.

“Opere della cerchia Hingham sono apparsi nelle ultime aste – scrive il giornale americano – La collezione più nota ad essere dispersa apparteneva a Flora Gill Jacobs, che morì nel 2006, all’età di 87 anni. La signora Jacobs aveva un museo delle bambole a Chevy Chase, nel Maryland. La sua famiglia ha venduto un parte dei pezzi attraverso la Noel Barrett, casa d’aste a Carversville. I prezzi? Nel mese di aprile variavano da poche centinaia di dollari ciascuno per padiglioni-zoo a 21 mila dollari per un edificio in miniatura, a tre piani, inglese, in stile Regency, con un montavivande di latta. Le offerte arrivavano da luoghi inaspettati. “Un sacco di materiali di origine inglese ha preso la via del Giappone’ ha detto il direttore della casa d’aste’ “.

Il 23 luglio Leslie Hindman Auctioneers a Chicago ha venduto miniature di collezioni che comprendevano rarità come un piatto pasquale smaltato e un calice ($ 150) e una cintura di castità di circa due pollici di larghezza con un tasto minuscolo ($ 813). Minuscole poltrone di legno marrone e comodini con le stesse proporzioni sono stati venduti per centinaia di dollari al pezzo.

COME SI COSTRUISCE UNA CASA DI BAMBOLA

http://www.youtube.com/watch?v=KxmcE8txyis

 

LE QUOTAZIONI E GLI ESITI D’ASTA, SEMPRE AGGIORNATI, DELLE CASE DI BAMBOLE E DI ANTICHI ARREDI GIOCATTOLI

http://www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?action=search&searchtype=p&searchFrom=auctionresults&entry=dolly%20house

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Trasparenze e luci fotografiche dell’eros negli acquerelli di Steve Hanks. Il filmato

Schad: Il ritratto “romano” dell’amante, Fornarina del Ventesimo secolo