Home / Dipingere con l’acquarello

Dipingere con l’acquarello

Dipingere un temporale come Turner. Ecco l’anatomia tecnica di un suo dipinto

Turner dipinge qui con l’acquerello su carta. Era la sua tecnica preferita, all’aperto, per raccogliere soggetti paesaggistici dal vero. L’acquerello non richiede dotazioni ingombranti. Il foglio misura 17,8 x26 . La base è cioè poco più lunga di una spanna. L’artista afferra l’istante e costituisce un importante precedente per gli Impressionisti. L’opera è caratterizzata tecnicamente dall’uso di un pennello medio- grosso e piatto , che imprime pennellate direzionali, non lineari. Ben visibili le tracce delle setole

Leggi Articolo »

Come dipingere con l’acquerello la spiaggia, il mare, le onde. Il video

Grant Fuller, canadese, è un noto acquerellista che mette a disposizione la propria esperienza affinché questa tecnica - oggi poco utilizzata - possa essere praticata da un numero crescente di appassionati. Preparato il foglio di carta con un disegno delle linee presenti nel paesaggio, Fuller utilizza un pennello intinto nell'acqua per preparare la stesura più leggera, quella del cielo, che deve rendere una trasparenza maggiore. Poi lavora tutto con un pennello medio, che consente di ottenere stesure misurate e uniformi di colore

Leggi Articolo »

Come si dipinge lo splendore del cielo stellato

Specie durante le notti d'estate, al mare o in montagna, mentre magari scrutiamo gli spazi superiori alla ricerca di qualche stella cadente che screzi il cielo e le nostre speranze, siamo presi dal desiderio di fotografare quell'immensità pulsante o di trasfonderla in un nostro dipinto. Niente, all'apparenza, di più difficile.Molto spesso le fotografie non dicono nulla oppure rivelano particolari astronomici che il nostro occhio non vede. No. Noi vogliamo la notte stellata con quel rapporto di calore tra l'osservatore e la freddezza salina che sta nel cielo. Solo la pittura o la fotografia ritoccata possono darci quella sensazione.

Leggi Articolo »

Come dipingere il pulsare romantico delle stelle. Perchè gli innamorati amano i cieli stellati?

Queste immagini di notti ampie e piene di stelle le leghiamo immediatamente ad un momento magico passato con lui e con lei. L'amore, infatti, sfida il cielo e ci fa sentire straordinariamente forti a fronte di un paesaggio che ad un depresso ispirerebbe invece solo un senso di desolazione e di distanza. Il sentimento intenso ci fa sentire fortissimi. Insieme - senza che nessuno disturbi l'essere coppia - e geneticamente fortissimi, indistruttibili. Ciò prescrivono, insieme, la natura e la cultura. Non abbiamo bisogno se non dell'altro/a che ha bisogno di noi. E' un sentimento grande, che annulla ogni angoscia universale e che è in grado di potenziare la bellezza di questi spettacoli sublimi. Ricordare un nostro momento, dipingendolo, come sappiamo fare. Il tutorial ci insegna qualche piccolo trucco. E non importa se qui l'insegnante usi l'acquerello. I risultati, con qualsiasi tecnica, saranno apprezzati soprattutto dal nostro cuore

Leggi Articolo »