Home / Fotografia (pagina 10)

Fotografia

Anca Cernoschi, la ricerca tra i quattro elementi

anca copertina

Anca Cernoschi è una giovane fotografa romena, tecnicamente molto preparata e con un piano di esplorazione sistematica della realtà che le rende onore. Interessante risulta lo sviluppo di progetti legati a filoni tematici precisi, come l'esplorazione degli elementi, nella loro purezza assoluta, primigenia, collegati al nudo. Qui presentiamo la serie dedicata all'Acqua, in cui l'artista dimostra di sviluppare il tema con intensità particolare, specie in alcuni scatti, come quello in cui l'abito e il riflesso della modella fluttuano nella corrente. Ora la fotografa, che risiede a Timisoara, città nella quale ha studiato arte e fotografia, è impegnata in una ricerca nella quale emerge il lato atemporale dell'Europa dell'Est e dei suoi abitanti

Leggi Articolo »

Misha Gold – Nella fotografia di nudo russa il denaro è una zona erogena

misha

Esiste una fisiologia del denaro come sistema concreto di comunicazione positiva? E il denaro che circola - a differenza delle ricchezze immobili - non crea un diffuso senso di euforia? Da questi presupposti, un parte della fotografia americana di nudo, riprendendo il mito dell'orgia della ricchezza - che noi sviluppavamo negli anni Ottanta - riflette su dollari e rubli come zona erogena

Leggi Articolo »

Angelica Sticca, fotografa. Ordine e grazia nella “drammaturgia interna” dell’essere donna

angelica sticca 4

È da questo armonioso equilibrio visivo sospeso tra arte e vita, un complesso unitario omogeneo e solidale, che nasce l’incanto dei ritratti fotografici dell'artista molisana: attente fisionomie di composizioni , matrici di ordine estetico e contenuti di equilbrio formale da cui si dipana una ricerca artistica a ridosso di uno spazio in cui invenzione artistica e vita reale si intersecano fino a confondersi. Ogni immagine si perde in atmosfere suggestive, un'estetica che muove i suoi passi tra suggestioni spaziali e momenti di riflessione psicologica.

Leggi Articolo »

Mariano Vargas, le eterne bellezze dei quadri si incarnano in splendide modelle

vargas copertina

Eterne Madonne - questo il titolo assegnato dall’artista - è una serie aperta, in continua evoluzione. Le donne ritratte sono donne normali, moderne, libere, sicure, felici e soddisfatte, e combinano con successo tradizione e contemporaneità: appaiono legate al passato ma evolute, dolci ma provocanti, sensuali ma discrete. Con le sue fotografie che sembrano quadri e nei quadri hanno la loro origine, Mariano Vargas eleva un inno trionfale e luminoso all’altra metà del cielo e ce ne ricorda la pulsante perpetuità

Leggi Articolo »

Emil Schildt, come fare emergere fantasmi dal liquido amniotico della fotografia

emil copertina

Fotografo danese, Emil Schilt è noto per la qualità estrema della sua ricerca che recupera l'onirismo surrealista e le visioni della psiche, attraverso un ritorno alla fotografia intesa come bagno amniotico e alchemico. L'artista utilizza infatti spesso procedure antiche per le pose delle sue modelle. Macchine ottocentesche, esposizioni lunghe, gelatina all'olio di bromuro e ritocco disegnativo del positivo. L'effetto si colloca al punto d'incontro tra la fotografia e il disegno

Leggi Articolo »

Bogdan Zwir – Surreale foto-pittore di San Pietroburgo

sa

Bogdan Zwir è un foto-pittore che opera a San Pietroburgo. Nato nel 1975 a Yakutsk, dotato di un solido bagaglio pittorico, Zwir lavora su spiazzamenti logici, suggestioni antiche, ossessioni oniriche in cui la materia della pittura si unisce al nitore della fotografia. L'obiettivo principale del suo lavoro creativo è di realizzare storie irreali che svelino i significati meno apparenti dell'esistenza reale, attraverso un lavoro che si basa su componenti emotive, psicologiche ed esoteriche

Leggi Articolo »

Emanuele Bernardelli Curuz, le bellezze d’Italia da condividere (1)

cop

Il disegno urbanistico, splendido, fa pensare alle opere idrauliche appuntate da Leonardo da Vinci sui suoi codici. E se anche la mano di Leonardo non esiste in questo borgo, lo stile è molto vicino al suo e appartiene alla stessa cultura del territorio. Nei pressi dei mulini, ma sul terreno della riva del fiume, sorge la chiesa parrocchiale dedicata a san Marco Evangelista, edificio è affiancato dal campanile di epoca scaligera che contiene una campana risalente all'anno 1381 (una delle più antiche del veronese). Notevole il concerto di Campane alla veronese della chiesa, composto da 6 pezzi in Sib3

Leggi Articolo »