Home / L’Italia vista dal drone

L’Italia vista dal drone

L’Isola Bella come non l’avete mai vista. Drone a bassa quota. La storia, il video

a isola bella 2

Inserita nel gruppo delle isole Borrome, sul lago Maggiore, perchè di proprietà delle nobili famiglie alle quali appartenevano san Carlo e il cardinale Federico, l'Isola Bella si trova nel golfo dedicato all'insigne famiglia che ancora ne ha la proprietà, a circa 400 metri al largo di Stresa. Misura 320 metri di lunghezza e 180 di larghezza ed è in gran parte occupata dal giardino all'italiana del palazzo Borromeo, che occupa la costa nord-occidentale dell'isolotto. I Borromeo, il cui cognome originario era Vitaliani e provenivano dall'omonima località nel Padovano, ricevettero questa zona in feudo dai Visconti. Vitaliano I Borromeo fu il primo a concepire il progetto di un incredibile palazzo sull'isola Bella. Ma esso venne realizzato in seguito, soprattutto dal 1632: in quell'anno Carlo III Borromeo iniziò la costruzione di un grandioso palazzo dedicato alla moglie, Isabella D'Adda, affidando i lavori al progettista milanese Angelo Crivelli, al quale si deve anche la progettazione dell'impianto di base dei giardini. Di fatto , ogni generazione completò o consolidò lo splendido gioiello architettonico. a isola 

Leggi Articolo »

Vertigine blu. I faraglioni di Capri visti dal drone. E siamo all’altezza di Zeus. Il breve video

a capri

Il mare erose le rocce che stavano accanto e risparmiò, temporaneamente, questi straordinari pinnacoli che risultarono più coriacei. Li vedremo tra un attimo, mentre il drone si alza lievissimo, assumendo il punto di vista di Zeus. Dalla costa, ma sulla linea del mare, l'occhio dell'imperatore Augusto si compiaceva, dai giardini della propria villa, di queste mastodontiche sculture naturali. Siamo a sud-est dell'isola di Capri. Quelli che vediamo sono i faraglioni, cioè scogli rocciosi a picco che emergono dai flutti nei pressi della costa. Il termine non è specifico per i giganti di Capri, ma viene utilizzato, per analoghe formazioni, presenti, in forme più o meno diverse, nei mari del mondo. Il primo, che si presenta unito all'isola è il Faraglione di Terra o Saetta ed è alto 109 metri. Il secondo, proteso nel mare, è quello di Mezzo o Stella che svetta nel cielo per 81 metri e che presenta una cavità, una galleria naturale lunga 60 metri. Mentre il terzo, più avanzato, è il Faraglione di Fuori o Scopolo. Quest'ultimo - alto 104 metri - è molto noto poiché è l'unico habitat della meravigliosa lucertola azzurra

Leggi Articolo »

Sirmione dal drone. Pochi minuti di film da un punto di vista eccezionale

a sirmione

La visione dall'alto, con drone, facilita la lettura del tessuto storico urbanistico, nelle sue bellezze, ma pure negli eccessi che, nel passato, non furono contemperati. Sono i segni del Novecento cementizio che ha lasciato, anche a Sirmione, nei volumi e negli edifici, ciò che rimarrà di esso, al di la degli aspetti positivi generali, di un visione della natura da dominare. Il filmato rivela splendidamente che, nel medioevo, la penisola di Catullo, già probabilmente fratta, con elementi difensivi, montò quella che dal cielo appare come una splendida fibbia che raccorda in modo funzionale ed esteticamente perfetto la lingua di terra che viene dalla campagna all'"isola" anteriore sulla cui punta sorgeva la villa romana di Catullo e dei suoi discendenti, anch'essa ampliata a dismisura, rispetto al buen retiro del poeta. a sirmione 1

Leggi Articolo »