Home / Corso di pittura on line gratis / Cos’è e quale funzione aveva il “bastone dei pittori”?
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Cos’è e quale funzione aveva il “bastone dei pittori”?

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995


a amanzia
In diversi ritratti di artisti o autoritratti, che ritraggono i pittori davanti alla tela, appare un utensile che oggi vediamo molto poco, anche se viene usato, pur in modo molto limitato, ancora. Esso è il cosiddetto bastone poggiapolso, prezioso, nel passato, per la pittura analitica, piena di particolari e di velature o, nel campo contemporaneo, in ambito iperrealista. L’approccio al quadro, collocato sul cavalletto, consentiva, in un primo momento interventi ampi che potevano essere svolti anche senza bastoni. Ma era quando si doveva entrare nel dettaglio che la lavorazione diventava più complessa.

Essendo la tela posta a 90 gradi sul cavalletto, il pittore non avrebbe mai potuto poggiare agevolmente il polso al quadro. L’operazione, già complessa, avrebbe poi, in caso di pittura non completamente asciutta, avrebbe poi creato qualche danno al colore sottostante. Il bastone poggiapolso di mutare l’angolo di incidenza della mano rispetto al dipinto. E di consentire all’artista, in questo modo, di poggiare il polso per bloccarla a monte dell’articolazione. Se infatti svolti a mano libera, gli interventi di finitura dell’opera sarebbero stati oscillanti e imprecisi.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Claude Monet: cosa c’è di strano in questo quadro splendido del maestro francese?

Denis Verlaine, antologia di disegni erotici. Il video