Home / News / David Hockney, sintesi figurazione-pop-gay nelle amate piscine con nuotatori nudi
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

David Hockney, sintesi figurazione-pop-gay nelle amate piscine con nuotatori nudi


hockney1

David Hockney (Bradford, 1937), inglese naturalizzato americano, è considerato uno dei principali artisti figurativi del mondo e ha indicato una nuova strada tra la figurazione tradizionale e le sintesi della pop art. Nonostante abbia sempre rifiutato di essere definito un artista pop – e giustamente, poichè forte rimane la sua matrice europea – David Hockney è considerato uno dei più influenti artisti inglesi nella diffusione di questa sensibilità. Grande successo hanno avuto nel mondo i suoi dipinti di ville e piscine americane, con uomini appaiati e nudi. In queste opere si assiste a una fusione tra una sintesi figurativa, elementi decorativi – l’acqua è un arazzo, una tappezzeria – e l’elemento maschile, che appare sempre come oggetto del desiderio. I suoi dipinti più noti hanno valori che si attestano attorno ai 3 milioni di dollari, come potremo vedere più in basso.
Assiduo ricercatore, l’artista ha anche lavorato sul segreto dei pitturi figurativi del passato che, secondo le sue condivisibili tesi, avrebbero reso più semplici i rilievi della realtà – soprattutto nel campo della pittura di ritratto o di figure, facendo ricorso a camere ottiche o lenti, che consentivano di ricavare le giuste proporzioni. Per dimostrare che l’arte non finirà con il digitale, ha anche prodotto quadri con l’uso del telefonino.
hockney
La formazione: frequenta la Scuola d’Arte di Bradford nel 1953, dove i giovani sognano di praticare l’astrazione Nel 1957 si trasferisce a Londra per frequentare il Royal College of Art. Lì incontra Ronald B. Kitaj e le sue opere gradualmente abbandonano l’astratto per iniziare a raccontare storie e poesie. Già in questo momento, a Londra, è stato in grado di esaminare pittoricamente, per la prima volta, la propria omosessualità, che è diventata uno dei temi principali del suo lavoro futuro. Il suo stile di quegli anni ricordava l’espressione infantile quanto le sintesi operate da l’opera di Jean Dubuffet e da Pablo Picasso. Nel 1962, anno della laurea, il suo lavoro risulta già osservato con interesse da parte di docenti e critici d’arte.
Prima di trasferirsi in California nel tardo 1963 Hockney visita New York, dove incontra Andy Warhol. Tuttavia, il desiderio di trovare una società disinibita e il contatto con il mondo alternativo californiano di cui aveva letto nelle riviste, lo spinse a viaggiare verso la costa ovest degli Stati Uniti. Lo stile di vita della costa occidentale lo ha affascinato ed è entrato spesso nelle sue opere, che hanno spesso rappresentato piscine di un intenso azzurro blu, circondate da ville, luogo di bagno per uomini molto abbronzati che si presentano sempre senza la figura femminile. Hockney è anche un ottimo disegnatore e incisore
UN VIAGGIO TRA LE SUE OPERE

SOTTO, IN DUE LINK SEMPRE AGGIORNATI, LE QUOTAZIONI E I RISULTATI D’ASTA DELLE OPERE DI DAVID HOCKNEY. CLICCARLI LIBERAMENTE, PRIMA UNO POI L’ALTRO, PER AVERE UN QUADRO COMPLETO

www.sothebys.com/it/search-results.html?keyword=david+hockney


www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?action=search&searchtype=p&searchFrom=auctionresults&entry=%22David%20Hockney%22

x

Ti potrebbe interessare

musei gratis domenica

Musei gratis il 4 dicembre. Qui l’elenco completo Italia. #DomenicalMuseo

a dylan

Avete mai visto i quadri dipinti da Bob Dylan? In 3 minuti guardate qui la sua antologia pittorica