Home / arte curiosità / Ecco il quadro di Tiziano che doveva starsene sdraiato
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

curiositatizianostudio

Ecco il quadro di Tiziano che doveva starsene sdraiato


La Madonna delle rose è uno dei meno noti capolavori di Tiziano. La ragione è semplice. A causa dell’estrema fragilità della pellicola pittorica, col tempo l’opera non poté più essere tenuta in posizione verticale, e dovette essere collocata sopra un tavolo nei depositi degli Uffizi. Solo nel 2000 è stato possibile effettuare il delicato restauro, grazie al quale ora la troviamo esposta nelle Gallerie.
Nel Seicento il quadro apparteneva all’Arciduca Leopoldo Guglielmo di Vienna; fu trasferito a Firenze alla fine del diciottesimo secolo, già in condizioni precarie. La tela riporta la firma TICIANUS F, secondo alcuni studiosi aggiunta a distanza di tempo. In ogni caso non ci sono dubbi sulla paternità del dipinto. Per l’armonia dei rossi e dei blu dominanti e per la delicatezza del tocco l’opera è assai vicina alla Madonna col Bambino e i santi Caterina e Giorgio del Prado; per la naturalezza dei volti e i dettagli finemente disegnati ricorda invece l’Omaggio a Venere, sempre del museo madrileno.
Alla Madonna delle rose dedica un’interessante approfondimento il primo numero di Studi tizianeschi, l’annuario della Fondazione Centro studi Tiziano e Cadore.

x

Ti potrebbe interessare

Fortunato Depero, La casa del mago, olio su tela, cm 150 x 260. © Eredi Depero

Depero, il mago che precedette Warhol. Capiscilo subito, poi approfondisci

zinn

Le spettacolari anamorfosi di David Zinn. Qui il video