Home / News / Edoardo Ferrario, Er Pips spiega la Storia dell’arte
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Edoardo Ferrario, Er Pips spiega la Storia dell’arte

 

caterina

Edoardo Ferrario nasce a Roma nel 1987. Nel 2006 si iscrive a Giurisprudenza e frequenta l’Accademia del Comico. Porta i primi monologhi nei locali di Trastevere e San Lorenzo. Ha partecipato in varie occasioni all’Ottovolante di Radio Due e nel 2011 è finalista al Premio Massimo Troisi. Nello stesso anno Sabina Guzzanti lo chiama a far parte del cast fisso e come collaboratore ai testi di Un, Due, Tre, Stella!su La7. Più di recente ha interpretato er Pips a La Prova dell’Otto di Caterina Guzzanti su Mtv e ha partecipato al programma Neri Poppins di Neri Marcoré su Rai3.

Dal 2010 si esibisce anche in lingua inglese per i turisti a Roma, con il solo intento di vedere con i propri occhi cosa intendano i popoli anglofoni quando nei commenti di YouTube scrivono LOL, LMFAO, ROTFL, SQRTNG.

Nel 2013 porta in scena Temi Caldi, il suo secondo spettacolo di stand up comedy.

x

Ti potrebbe interessare

Polena raffigurante l'imperatrice Elisabetta d'Austria, detta Sissi,  moglie di Francesco Giuseppe, assassinata a Lugano nel 1898. Essa proviene dal piroscafo a ruote austriaco Elisabeth Kaiserin, costruito a Pola nel 1889

La polena dell’imperatrice Sissi. Significato e magia delle statue di prua delle navi

Scema nilotica, Casa dell'efebo, Pompei. L'artista, duemila anni fa, realizzò questo dipinto parietale che aveva il fine di rendere allegro ed eccitante l'ambiente. Il campo largo, la visione alla distanza, gli ampi spazi aperti e le macchiette si riallacciano alla pittura nilotica. A Paesi favolosi in cui fioriscono abbondanza e varietà di ogni specie. In questo contesto anche la sessualità umana esplode. L'artista dipinge così, al lambire di un porticato, non lontano da un fiume un uomo e una donna sul triclinio, nudi, mentre consumano un rapporto sessuale. La ragazza è probabilmente una danzatrice, come fa pensare la presenza di un'altra donna, in piedi e di una giovane che suona il flauto. Poco distante, ecco un servo che trasporta un contenitore di vino, evidente rievocazione dei poteri di Bacco su Venere

Pigmei e lillipuziani eccitati nella pittura nilotica