Home / Fotografia / Edward Weston, colosso e colonna della fotografia
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Edward Weston, colosso e colonna della fotografia

Gratis Edward Weston, prezzi, costi, valore, aste, stime, valutazioni, risultati d’asta gratis.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Edward Weston, Nude, 1936

Edward Weston, Nude, 1936. Una stampa originale della foto è stata venduta da Sotheby’s per 636mila dollari

Provo una gioia superiore nel trovare le cose nella Natura, già composte, più di quanta ne tragga dalle composizioni che realizzo personalmente. In fondo, selezionare è un modo diverso di comporre”.

Edward Weston

Edward Weston nasce a Highland Park (Illinois, USA) il 24 marzo 1886. Si dedica giovanissimo alla fotografia e nel 1911 apre il suo primo studio in California, nella città di Tropico.  Dopo aver sperimentato le scelte fotografiche del periodo, in particolar modo quelle del pittorialismo, movimento nato sul finire del XIX secolo, che aspirava a far assurgere alla fotografia la medesima dignità tributata alla pittura e alla scultura, presto se ne allontana, a seguito anche del viaggio a Ohio nel 1922.  Weston privilegia nella visione degli oggetti le forme astratte e la forza demarcante delle linee di contorno, iniziando così a proporre quella che era la sua verità in cui fluiva una grande capacità di vedere poeticamente ciò che lo circondava con attenzione sia alla realtà delle cose che alla loro astrattezza.

 

Nel 1923 con Tina Modotti , figura femminile chiave nella sua vita d’artista e di uomo, si trasferisce a Città del Messico, entrando in sodalizio con Diego Rivera, David Siqueiros e Josè Orozco. Nel 1932 decide di ritornare nella sua patria e a Carmel, in California, insieme a Ansel Adam, Imogen Cunningham fonda il Gruppo f/64 (così chiamato dall’apertura minima data al diaframma dell’obiettivo per ottenere la massima profondità di campo).

Nel 1936 riceve dalla Guggenheim Foundation un premio economico a sostegno delle  sue ricerche stilistiche. Nel 1946 il Moma di New York gli dedica un’ importante restrospettiva nella quale vengono esposte più di trecento sue fotografie, questa mostra lo consacra quale uno dei grandi artisti del Novecento. In quello stesso anno inizia ad aggravarsi il morbo di Parkinson che non gli permetterà più di usare la sua macchina fotografica. L’ultimo scatto è del 1948 alle rocce di Point Lobos. Muore il 1° gennaio 1958.

NEL FILMATO UN VIAGGIO TRA LE OPERE DI Edward Weston

GRATIS I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, LE STIME DI BASE, I RECORD DELLE OPERE SEMPRE AGGIORNATI DI CON FOTOGRAFIE E SCHEDE.DUE LE FONTI DI RILEVAMENTO. PER AVERE UN QUADRO COMPLETO CLICCATE UN LINK, POI L’ALTRO.


www.sothebys.com/it/search-results.html?keyword=Edward+Weston

www.christies.com/LotFinder/SearchResults.aspx?action=search&searchFrom=header&lid=1&entry=%22Edward%20Weston%22

SE HAI GRADITO IL SERVIZIO E STILE ARTE, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE” 

 

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista