Home / News / Fede Galizia (1578–1630), l’agguerrita pittrice con la spada. La galleria delle opere
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Fede Galizia (1578–1630), l’agguerrita pittrice con la spada. La galleria delle opere


fede

Era nata a Milano, cinque anni dopo Caravaggio. Fede Galizia (1578-1630) è considerata uno dei fondatori del genere della natura morta, che tanta importanza assume nella città lombarda, forse perchè legata, nel clima dell Controriforma, al potenziamento della parte penitenziale e offertoriale della celebrazione eucaristica. Figlia di un pittore di miniature, Nunzio, originario del Trentino, Fede aveva appreso dal padre l’arte pittorica, nella sua protetta bottega. Le figlie d’arte avevano scarse possibilità di movimento poiché il loro onore era considerato superiore all’abilità pittorica. Padri e fratelli pertanto erano chiamati a controllarle e ad evitare problemi. Le difficoltà per le artiste non erano poche. Vivevano all’interno degli spazi dello studio, avevano una scarsissima mobilità, non partecipavano mai -nel caso il padre o i fratelli lavorassero anche nell’ambito della pittura murale -a cantieri. Una limitazione che spesso veniva vissuta con giusta insofferenza.

fede galizia

Fede Galizia, Giuditta e Oloferne, (1596). Si ritiene che Giuditta sia un autoritratto della giovane pittrice. Le artiste amavano presentarsi nelle vesti dell’eroina biblica per sottolineare la propria forza e la propria autonomia rispetto al mondo maschile. Da notare, nel dipinto, l’accuratezza dei ricami e delle decorazioni, affrontate con un pennello da miniaturista. Una visione lenticolare della realtà, evidentemente appresa attraverso gli insegnamenti del padre, che era un miniaturista.

Fede fu precocissima, già all’età di dodici anni era considerata un’artista formata, così da essere menzionata da Gian Paolo Lomazzo, pittore e teorico d’arte. A diciott’anni realizzò lo splendido dipinto raffigurante Giuditta e Oloferne, un tema che, come si diceva, era particolarmente amato dalle artiste che trovavano il modo di sottolineare la propria abilità nell’affrontare un tema biblico drammatico, con figure e che sembravano proiettare su Giuditta stessa parte di sé nell’ambito di una forza esercitata di riequilibrio nei confronti del mondo maschile. Fu così che impugnò la spada sulla quale dipinse l’incisione del proprio nome Fede, che aveva pure il significato di ricordare la Fede nel Signore. La giovane pittrice venne incaricata della realizzazione di alcune pale – tra le quali ricordiamo Noli me tangere (1616, Milano, S Stefano),  per l’altare di Santa Maria Maddalena e di ritratti,ma fu soprattutto considerata.con il precursore Ambrogio Figino (1548-1608) – il suo piatto in peltro con pesche e foglie di vite, è stato datato tra il 1591 e il 1594 – ,Caravaggio e Panfilo Nuvolone, anch’egli pittore milanese, tra i fondatori del genere della natura morta autonoma, cioè come soggetto non inserito in altre composizioni. I suoi still life sono caratterizzati generalmente da eleganti alzate – centrotavola – con frutta, resa con straordinario realismo e morbidezza. Questa specializzazione, incentivata dalla diffusione del nuovo modello iconografico, la portò a lavorare molto in questa direzione. Tra le 63 opere inserite nel suo catalogo generale, ben 44 sono nature morte.  Fede Galizia preferì la pittura al matrimonio, dal quale sarebbe stata certamente allontanata dall’attività, e rimase pertanto nubile. Morì nel 1630, durante l’epidemia di peste che tanta parte avrebbe avuto, a livello di trama, nei Promessi sposi di Manzoni. Il 21 giugno di quell’anno, dettò le sue ultime volontà e si ritiene che sia morta qualche giorno dopo, lasciando un’eredità iconografica di particolare rilievo negli still life.



Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Picnic di Fabio Mauri: guerra e rancio nella galleria d’arte. E un film di guerra proiettato su corpi nudi. Il video

Rosso Fiorentino si suicidò per calunnia? La versione di Vasari e l’ipotesi di oggi