Home / News / François Clouet, la pelle più bella del mondo. Storia, quotazioni gratis, opere
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

François Clouet, la pelle più bella del mondo. Storia, quotazioni gratis, opere


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI SOPRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

clouet
François Clouet ( Tour 1510 – Parigi 1572) fu un ottimo pittore manierista francese. Per manierismo francese si intende l’elemento di fusione di modelli pittorici locali, ancora caratterizzati dagli echi della grande eleganza del gotico, con elementi provenienti dall’Italia, volti a dar maggior corposità e verità ai dipinti. Dalla fusione della cultura artistica italiana e francese, nacque la cosiddetta Ecole de Fontainebleau, che prese il nome dalla foresta vastissima in cui sorgeva il castello di caccia dei re, edificio che fu oggetto di un vasto programma decorativo. Con il termine di Fontainebleu si indica anche una scuola ottocentesca di pittori che dipingevano dal vero , nelle foreste del luogo, che furono i precursori dell’impressionismo, ma che nulla hanno a vedere con il fenomeno cinquecentesco. Ma torniamo a Clouet. Educato sotto la guida del padre, Jean, François  fu nominato pittore di corte. Come tale godeva di grande prestigio. Ebbe questa carica nel corso di tre regni, con Enrico II, Francesco II e Carlo IX. La sua maestria è stata anche elogiata da scrittori e poeti. Nel 1549 intraprende un viaggio in Italia per aumentare la conoscenza dell’arte rinascimentale e manierista. Il suo stile è definito adottando il manierismo di Fontainebleau, con un avvicinamento alla maniera di Bronzino e Primaticcio. Sono importanti i suoi disegni a matita con un tono pastello, conservati alla Biblioteca Nazionale di Parigi e al Museo di Chantilly. Clouet era molto richiesto dai committenti per la sua capacità, indiscussa e indiscutibile, di cogliere la personalità caratteriale dell’effigiato, lasciando trasparire i moti dell’anima. Deve essere annotato peraltro il fatto che egli praticò una pittura cortese, sempre in grado di nobilitare o di rendere leggiadro il proprio soggetto.  E autore di numerosi ritratti in miniatura e di grandi composizioni mitologiche.

 



GRATIS I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, LE STIME DI BASE, I RECORD DELLE OPERE SEMPRE AGGIORNATI DI François Clouet CON FOTOGRAFIE E SCHEDE.DUE LE FONTI DI RILEVAMENTO. PER AVERE UN QUADRO COMPLETO CLICCATE UN LINK, POI L’ALTRO.

www.sothebys.com/it/search-results.html?keyword=keit+haring


www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?action=search&searchtype=p&searchFrom=auctionresults&entry=%22francois%20clouet%22

www.sothebys.com/en/search-results.html?keyword=francois+clouet

SE HAI GRADITO IL SERVIZIO E STILE ARTE, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista