Home / Arte Eros / Gerda Wegener – Disegni di ragazze Liberty che sperimentano l’amore saffico
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Gerda Wegener – Disegni di ragazze Liberty che sperimentano l’amore saffico

Arte erotica, pittura erotica, disegni erotici, erotismo nell’arte, disegni erotici, quadri erotici, stampe erotiche, il sesso nell’arte

le delassement d'eros 3

Elegante illustratrice, fino all’esasperazione del tratto liberty, poi interprete del Déco, disegnatrice apprezzata nell’ambito delle opere erotiche, pittrice di talento, Gerda Wegener (1889-1940),  era nata in Danimarca, a Copenaghen, da una famiglia di lontane origini francesi, i Gottlieb. Frequentò l’accademia di belle arti della capitale danese e qui conobbe il collega Einar Wegener, del quale assunse il cognome. Fu un legame importante drammatico. Einemar sacrìficò sé stesso e il proprio talento per aiutare la moglie e cercando,al tempo stesso, un’identità sessuale che non trovava. Einemar era ermafrodita. Nel 1930 si sottopose ad operazione chirurgica per diventare donna e il matrimonio fu annullato dal Re di Danimarca.

In precedenza, negli anni Dieci i due si erano trasferiti a Parigi, in cerca di lavoro e di successo. Ad essere valorizzata fu Gerda, mentre Einemar organizzò perfettamente i contatti e il lavoro della moglie. Gerda ottenne un notevole successo.

La pittrice Gerda Wegener

La pittrice Gerda Wegener

Espose proprie opere ai Salon d’Autunno, degli Indipendenti e degli Umoristi. Fu apprezzata collaboratrice di riviste come Vogue, La Vie Parisienne, Fantasio, Rire, La Baïonnette. Rientrata poi in patria, continuò a godere dei successi ottenuti in Francia, esponendo in più occasioni nella galleria Ole Haslunds di Copenaghen. Nel 1931 sposò un ufficiale italiano e si trasferì Marocco, dal quale si separò

le delassement d'eros 15

I due divorziarono, nel 1936, e due anni dopo Gerda tornò in Danimarca. Espose per l’ultima volta, senza gran successo, nel 1939 e morì nel luglio del 1940.

Inglese: serie di acquerelli, che apparve nel 1925 con il titolo “Les Délassements d’Eros” di Erotopolis (Parigi).

le delassement d'eros 14

le delassement d'eros 13

le delassement d'eros 12

le delassement d'eros 8

le delassement d'eros 7

le delassement d'eros 6

le delassement d'eros 2

Le delassement d'eros 1

UN FILMATO DELLE OPERE DI GERDA WEGENER

 

 

Les delassement d'eros 5

Un'opera pittorica di Gerda che mostra il terrore del pene

Un’opera pittorica di Gerda che mostra il terrore del pene

Un'opera pittorica di Gerda che mostra il terrore del pene

Gerda Wgener, Narcisismo

ACCEDI GRATUITAMENTE, CLICCANDO SUL LINK, ALLA NOSTRA RICCHISSIMA RACCOLTA DI STUDI E SAGGI DEDICATA AD ARTE ED EROS

www.stilearte.it/category/arte-eros/

 

 

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista