Home / News / Giulio Alvigini – Salto nel vuoto dal terzo piano dell’Accademia
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Giulio Alvigini – Salto nel vuoto dal terzo piano dell’Accademia

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995
Giulio Alvigini è stato finalista al premio Nocivelli 2014. L’autore analizza la sua opera

Alvigini_Salto nel vuoto dal terzo piano dell'Accademia_Alvigni

Dichiaratamente omaggio al salto kleiniano, ma estrapolato dalla sua linea spaziale originale per essere ricontestualizzato all’interno degli ambiti dell’accademicità, Salto nel vuoto dal terzo piano dell’Accademia vuole essere metafora di liberazione dagli schemi classici della formazione alto-artistica e dalle metodologie del corporativismo accademico.


L’incidente e gesto trasfigurano nella biografia d’artista in quella che è spiritualmente legittimata come via di Damasco,similitudine biunivoca tra vocazione e destino sinergicamente vicine alle mie considerazioni sulle possibilità requisitorie necessarie alla determinazione di un’individualità artistica nel mondo dello star system ovvero sulla creazione di un personaggio-artistar. Artistar, volutamente errore di battitura, a voler sottolineare la fisicità di un artista che è stato reinventato e costruito da Duchamp, Dalì, Warhol, Koons, Hirst, Cattelan e Vezzoli con quella che viene identificata come “invenzione dell’artista come superstar”.

PARTECIPA AL PREMIO NOCIVELLI 2015 PER VALORIZZARE LA TUA OPERA. PER ENTRARE IN CONTATTO CON GIURATI, CRITICI INTERNAZIONALI, COLLEZIONISTI E PER PORRE AL CENTRO DELL’ATTENZIONE DEI MEDIA SPECIALIZZATI, ATTRAVERSO SERVIZI CRITICI DI ANALISI E APPROFONDIMENTO, IL TUO LAVORO. IMPORTANTI E DI RILIEVO I PREMI PREVISTI, CLICCA SUL LINK QUI SOTTO PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

www.premionocivelli.it/home.pag

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista