Home / News / Grande successo per la mostra “Giorgio Vasari e l’Allegoria della Pazienza” prorogata al 9 febbraio 2014
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Grande successo per la mostra “Giorgio Vasari e l’Allegoria della Pazienza” prorogata al 9 febbraio 2014

A seguito del grande successo di pubblico la mostra Giorgio Vasari e l’allegoria della Pazienza resterà visibile eccezionalmente fino al 9 febbraio  2014

Una mostra incentrata su uno dei più significativi dipinti delle collezioni medicee, l’Allegoria della Pazienza, oggi conservata nella Sala di Prometeo, ed appartenuta al cardinale Leopoldo de’ Medici.

L’opera, assegnata al Parmigianino negli inventari di Palazzo Pitti, catalogata nelle prime guide del museo sotto il nome di Francesco Salviati, attribuita poi a Girolamo Siciolante da Federico Zeri ed oggi riconosciuta come frutto di collaborazione tra Giorgio Vasari e lo spagnolo Gaspar Becerra, ha una storia collezionistica complessa, che coinvolge alcuni importanti personaggi legati alla corte di Cosimo I e allo stesso Giorgio Vasari.

Qui l’approfondimento e la scheda tecnica della mostra

Giorgio Vasari (Arezzo, 1511- Firenze, 1574) Gaspar Becerra (Baeza, 1520 – Madrid, 1568) Allegoria della Pazienza Olio su tela, cm 178 × 102 Firenze, Galleria Palatina

Giorgio Vasari (Arezzo, 1511- Firenze, 1574) Gaspar Becerra (Baeza, 1520 – Madrid, 1568) Allegoria della Pazienza Olio su tela, cm 178 × 102 Firenze, Galleria Palatina

x

Ti potrebbe interessare

piccinini

Nulla è “Ovvio” sotto questo sole. Giovanna Piccinini orienta il nostro guardo verso ciò che non vediamo più

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico