Home / News / Guadagna per le vacanze di Natale. Vendi subito quadri e vecchie cose. All’asta on line. Da qui
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Guadagna per le vacanze di Natale. Vendi subito quadri e vecchie cose. All’asta on line. Da qui

COME TRASFORMARE I VECCHI OGGETTI DI CASA IN UNA RISORSA ECONOMICA. Vendi subito all’asta on line, senza muoverti da casa. Da qui. In questo periodo molti cercano di acquistare regali natalizi on line. Il vintage è di gran moda, in ogni settore. E ciò che non ti piace più piacerà senz’altro a qualcun altro

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri
Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri. Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? Cerca in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Metti in vendita subito ciò che ti piace o non ti serve alle aste Catawiki con i link privilegiati, qui, e parti per un’avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere. Abbiamo testato il servizio Catawiki (Stile arte, la nostra testata giornalistica è stata fondata nel 1995 e ha maturato una grande esperienza nel mondo del mercato dell’arte) e l’organizzazione è stata promossa ai massimi voti in termini di affidabilità, serietà, tutela del venditore e dell’acquirente, pagamenti sicuri.  Cosa vendere?  Quadri, stampe, sculture, disegni, incisioni. Ma anche vecchie cose di design, gioielli usati, piatti antichi, fumetti, monete, francobolli, vecchi animali imbalsamati, orologi, cimeli di guerra, libri, decorazioni, oggetti intagliati, abiti vintage, borse vecchie o antiche, scarpe vintage di marca, monete d’ogni epoca, foulard, vecchi vini, minerali, liquori vecchi, binocoli, cannocchiali, vecchie motociclette, oggetti marmo, vecchi cappelli, ombrellini antichi, bastoni da passeggio, Barbie d’annata, bilance antiche, statuette, collezioni di fumetti ma anche automobili d’epoca e barche…

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA ALCUN DISTURBO PER L’UTENTE E NELLA PRIVACY ASSOLUTA. CLICCARE SUL LINK POCO SOTTO, PER MANDARE 2 o 3 FOTO DELL’OGGETTO DA METTERE ALL’ASTA
CLICCANDO, COMPILANDO L’ACCOUNT, TI SI APRIRA’ UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto – è semplice come caricare un’immagine su Facebook – e indicare le dimensioni dell’oggetto.
VENDI IL TUO OGGETTO, CLICCANDO SUL LINK DI ACCESSO PRIVILEGIATO, GRATUITO E SICURO, QUI SOTTO.

Milioni di opere d’arte vengono vendute ogni giorno, molte nelle aste online. Vendere online dovrebbe essere un’esperienza emozionante con il minimo stress. Impegnandosi a rendere questo sogno realtà, Catawiki ha trovato un modo per combinare le migliori caratteristiche delle aste tradizionali e di quelle online, migliorando così l’esperienza di vendita. Esaminiamo alcuni dei vantaggi che forniscono, esploriamo il processo di vendita e scopriamo alcuni suggerimenti per ottenere ricavi più elevati.

cata1

 


I vantaggi di vendere alle aste di Catawiki

Molti concorderanno sul fatto che le aste online offrono un grande vantaggio per i venditori: un pubblico internazionale. Invece di limitarsi ad un’asta tradizionale in uno specifico luogo fisico, con le aste online milioni di potenziali acquirenti provenienti da tutto il mondo potranno vedere e fare offerte sulle tue opere. Catawiki attualmente accoglie 14 milioni di visitatori da tutto il mondo ogni mese e quel numero continua a crescere.

 

Tuttavia, una lamentela comune riguardo le aste online è spesso la mancanza di competenza. Per questo Catawiki ha trovato una soluzione unica, dando impiego a circa 180 esperti interni, tutti specialisti nei loro vari ambiti. Il team esamina tutti gli oggetti offerti all’asta, mantenendo così la qualità delle aste. Gli acquirenti sanno che le aste sono attentamente curate da questi esperti e sono dunque fiduciosi e a loro agio durante il processo di offerta dei lotti.

 cata 3


Il processo di vendita

Avrai bisogno di un account per iniziare a vendere; ottenere un account (puoi cliccare su questa riga arancione per averlo subito, gratuitamente) è gratuito e semplice. Una volta che il tuo account è autorizzato a vendere, puoi iniziare a presentare oggetti al team di esperti. Non c’è alcun costo da sostenere per offrire un oggetto e nessun limite alla quantità di oggetti che è possibile presentare. Il processo di osservazione avviene interamente online. Ti sarà chiesto di fornire una descrizione del tuo oggetto. Dopo aver offerto il tuo oggetto CLICCANDO SUL LINK DI ACCESSO PRIVILEGIATO, GRATUITO E SICURO, QUI SOTTO.

questo verrà inserito nella lista degli oggetti da esaminare da parte degli esperti.  Il criterio principale perché un oggetto venga incluso nell’asta è che deve essere speciale, e con questo intendiamo che non deve essere reperibile facilmente in un negozio qualunque. Al fine di mantenere alta la qualità, è stato stabilito il requisito che ogni oggetto dell’asta debba avere un valore minimo stimato di 75 €. 

 C’è la possibilità di impostare un prezzo di riserva sugli oggetti con un più alto valore stimato. Con prezzo di riserva si intende il prezzo minimo che deve essere raggiunto per poter vendere l’oggetto. Se il prezzo di riserva non viene raggiunto entro la fine dell’asta, l’oggetto non verrà venduto e non sarà addebitata alcuna commissione.

VENDI IL TUO OGGETTO, CLICCANDO SU QUESTA LINEA-LINK DI ACCESSO PRIVILEGIATO, GRATUITO E SICURO

Catawiki > Vendi qui i tuoi oggetti in completa sicurezza

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

L’oroscopo del banchiere Chigi, protettore di Raffaello, dipinto da Peruzzi

Capire De Pisis. La Nausea, il disfacimento, la Noia tra Sartre e Moravia