Home / News / “Ho preso un granchio”, cosa vuol dire e da cosa deriva
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

“Ho preso un granchio”, cosa vuol dire e da cosa deriva


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

 

durer granchio

Tra le espressioni derivate da antichi mestieri esiste la locuzione “ho preso un granchio” o “ha preso un granchio”. Oggi il significato, per deriva semantica, è lievemente diverso dall’origine. Prendere un granchio per i pescatori significava tornare con le reti vuote, senza pesca. Poichè i granchi si impigliano facilmente nella rete – trascinati dal moto ondoso, con il mare grosso, quando i pesci se ne stanno più al largo o al riparo – e costituivano il fondo che resta nella rete stessa – che poi doveva essere fastidiosamente pulita – prendere un granchio significava “tornare a mani vuote”, aver fallito una missione, aver puntato a un obiettivo (il pesce) e non averlo raggiunto per incapacità o sfortuna.

Oggi si presuppone che chi “prende un granchio” lo faccia per puro errore, per l’incapacità – metaforica – di gettare la propria rete nel braccio di mare giusto. Così la breve frase significa “ho commesso un errore, ma involontariamente”, “ho avuto una svista”, “credevo di aver capito e invece sbagliavo, ma senza volerlo”. La locuzione mette in luce il pieno riconoscimento dell’errore stesso e contiene, dell’origine, una sorta di appello a chi ascolta di perdonare l’errore stesso, in quanto esso appartiene all’alea della vita (e della pesca). Nell’ambito dell’iconografia, esso rappresenta invece, nella quasi totalità delle immagini, il cancer cioè il segno zodiacale del cancro e, pertanto, il mese di luglio. Alcuni cognomi stranieri che significano granchio (Crab Crabb, Krab ecc)possono essere inseriti nelle “armi”e negli stemmi delle famiglie stesse.

E QUANDO NELLA RETE RESTA UNA SIRENA? UN VIAGGIO NELLA PITTURA E NELL’ARTE, IL SIGNIFICATO DELL’AMMALIATRICE MITICA. GRATIS. CLICCA IL NOSTRO LINK INTERNO, QUELLO BLU, SOTTO

sirene
www.stilearte.it/le-sirene-nellarte-il-significato-un-simbolo-che-rappresenta-il-disastroso-richiamo-delleros/

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista