Home / News / I cibi dell’Ultima Cena – Tutte le pietanze dipinte in mille anni, apostoli verso l’obesità
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

I cibi dell’Ultima Cena – Tutte le pietanze dipinte in mille anni, apostoli verso l’obesità


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Mosaico degli inizi del VI secolo, Ravenna, Sant’Apollinare Nuovo E’ considerata la più antica rappresentazione dell’Ultima Cena nell’arte occidentale. Da notare i due grossi pesci al centro del desco

Mosaico degli inizi del VI secolo, Ravenna, Sant’Apollinare Nuovo
E’ considerata la più antica rappresentazione dell’Ultima Cena nell’arte occidentale. Da notare i due grossi pesci al centro del desco


 

Nel corso di un millennio le rappresentazioni della cena più famosa della storia sono notevolmente cambiate. Ci si è pian piano discostati dall’indicazione del testo sacro a favore di raffigurazioni calate nella realtà sociale del tempo: mutano gli indumenti, gli arredi, l’architettura del Cenacolo; muta, soprattutto, il menù.

E’ questo lo studio pubblicato dalla rivista scientifica statunitense International Journal of Obesity, alle cui pagine i fratelli Brian e Craig Wansink, professore di marketing ed economia applicata alla Cornwell University l’uno e docente di teologia del Virginia Wesleyan College l’altro, hanno affidato gli esiti dei loro studi.

In mille anni l’iconografia dell’Ultima Cena si è arricchita sia nella varietà degli alimenti presenti che nella loro quantità. La ricerca prende in esame cinquantadue dipinti, eseguiti a distanza di un ventennio l’uno dall’altro. Con un apposito software, i due studiosi hanno analizzato la relazione tra le dimensioni del corpo dei commensali e quelle dei piatti e delle vivande, nonché il tipo di cibo raffigurato.

Ecco le conclusioni: nel corso dei secoli, la dimensione delle pietanze è aumentata del 69,2%, quella del piatto del 65,6%, quella del pane del 23,1%. Per quanto riguarda il menù, invece, accanto al pane e al vino dell’iconografia classica fanno la loro comparsa il pesce, nel 18% dei casi, l’agnello (14%), il maiale (7%). Questi dati dimostrano come nel tempo lo stile alimentare si sia modificato nella direzione di una dieta via via più varia e certamente più abbondante. L’arte si conferma insomma una volta ancora di essere specchio fedele dell’evoluzione della società. (rossella olivari)


Maestro lombardo del XIII secolo. Anche qui il pesce la fa da protagonista, insieme al pane e al vino

Maestro lombardo del XIII secolo. Anche qui il pesce la fa da protagonista, insieme al pane e al vino

 

Duccio di Buoninsegna. Il menù dell’Ultima Cena si arricchisce, nell’interpretazione di Duccio, di un maialino da latte

Duccio di Buoninsegna. Il menù dell’Ultima Cena si arricchisce, nell’interpretazione di Duccio, di un maialino da latte

 

Domenico Ghirlandaio. Nell’Ultima Cena dipinta dall’artista fiorentino, sulla tovaglia sono disseminate a profusione rosse ciliegie, rosso preannuncio della Passione e intenso elemento decorativo

Domenico Ghirlandaio. Nell’Ultima Cena dipinta dall’artista fiorentino, sulla tovaglia sono disseminate a profusione rosse ciliegie, rosso preannuncio della Passione e intenso elemento decorativo

 

Dirck Bouts Solo pane e vino , nell'accezione filologica ed eucaristica, nell’austera rievocazione del pittore fiammingo

Dirck Bouts
Solo pane e vino , nell’accezione filologica ed eucaristica, nell’austera rievocazione del pittore fiammingo

Maestro del Libro di Casa In quest’opera del 1480 circa, anziché il pane e il vino è raffigurato l’agnello, simbolo del Sacrificio di Cristo e piatto Pasquale

Maestro del Libro di Casa
In quest’opera del 1480 circa, anziché il pane e il vino è raffigurato l’agnello, simbolo del Sacrificio di Cristo e piatto Pasquale

 


Leonardo da Vinci, Il Cenacolo

Leonardo da Vinci, Il Cenacolo

 

Jacopo Bassano. Nel piatto, è collocata una testa d’agnello

Jacopo Bassano. Nel piatto, è collocata una testa d’agnello

 

Tintoretto. Ecco far capolino a sorpresa, nella tela del maestro veneziano, addirittura una torta

Tintoretto. Ecco far capolino a sorpresa, nella tela del maestro veneziano, addirittura una torta

Valutazione gratuita quadri e oggetti / Come vendere  e guadagnare da casa / Fare gli artisti e guadagnare si può

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Giovani donne, fiori, giardini, bambini. I quadri di Courtney Curran. Il video

Beth Moon, le fotografie degli alberi monumentali più vecchi del mondo. Il video