Home / News / I luoghi in cui il tempo è sospeso nelle opere di Lorenzo Palombini
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

I luoghi in cui il tempo è sospeso nelle opere di Lorenzo Palombini

Lorenzo Palombini è stato tra i finalisti del premio Nocivelli 2015
Lorenzo_Palombini_Landing

Può analizzare nei temi e nei contenuti l’opera da lei realizzata e presentata al Premio Nocivelli, illustrando le modalità operative che hanno portato alla realizzazione?
Con “Landing”, l’opera da me presentata al concorso Nocivelli, ho cercato di raccontare un luogo in cui tutto è sospeso, come in letargo, dove il senso di abbandono ti avvolge non appena ci arrivi. Strutture un tempo funzionali, ora ci impediscono il passaggio. Essa fa parte di un progetto più ampio dal titolo “Bring me the horizon”. Sia la foto proposta che le altre raccontano dell’impossibilità di volgere lo sguardo verso l’infinito. Di come costruzioni reali e blocchi concettuali si antepongono tra noi e la possibilità di osservare l’orizzonte.

Lorenzo Palombini
Note biografiche
Lorenzo_Palombini

Lorenzo Palombini scopre e coltiva da autodidatta questa sua passione per la fotografia. Successivamente frequenterà la Scuola Romana di Fotografia e Officine Fotografiche per migliorare la sua formazione teorica e tecnica. Precedentemente i suoi interessi erano legati a tutt’altro genere, laureandosi difatti nel 2010 in Ingegneria Aerospaziale. Si dedica maggiormente alla fotografia concettuale e paesaggistica che elabora in una chiave surrealista. Ha esposto i propri lavori in svariate locations nazionali e non.

SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL PREMIO NOCIVELLI 2016. AD ESSO POSSONO ADERIRE ARTISTI CHE ABBIANO UN’ETA’ SUPERIORE AI 18 ANNI. NUMEROSE LE OPPORTUNITA’ OFFERTE DA QUESTO CONCORSO CULTURALE, CONSIDERATO TRA I PIU’ IMPORTANTI D’ITALIA.  PER INFORMAZIONI E/O ISCRIZIONI, CLICCA SUL LINK, QUI SOTTO

www.premionocivelli.com

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Scema nilotica, Casa dell'efebo, Pompei. L'artista, duemila anni fa, realizzò questo dipinto parietale che aveva il fine di rendere allegro ed eccitante l'ambiente. Il campo largo, la visione alla distanza, gli ampi spazi aperti e le macchiette si riallacciano alla pittura nilotica. A Paesi favolosi in cui fioriscono abbondanza e varietà di ogni specie. In questo contesto anche la sessualità umana esplode. L'artista dipinge così, al lambire di un porticato, non lontano da un fiume un uomo e una donna sul triclinio, nudi, mentre consumano un rapporto sessuale. La ragazza è probabilmente una danzatrice, come fa pensare la presenza di un'altra donna, in piedi e di una giovane che suona il flauto. Poco distante, ecco un servo che trasporta un contenitore di vino, evidente rievocazione dei poteri di Bacco su Venere

Pigmei e lillipuziani eccitati nella pittura nilotica

a gibbs copertina

Ciao, buona fortuna e buona giornata a tutti