Home / Arte Eros / Il bacio degli amanti del Cinquecento, ma cosa avviene sotto il piatto?
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Il bacio degli amanti del Cinquecento, ma cosa avviene sotto il piatto?

Plateau, ca. 1515–25 Italian (Deruta), Maiolica (tin-enameled earthenware), lustered; Overall (confirmed): 3 5/8 x 16 5/8 in. (9.2 x 42.2 cm) The Metropolitan Museum of Art, New York, Purchase, 1884 (84.2.11) http://www.metmuseum.org/Collections/search-the-collections/186686

Piatto con due amanti
Metropolitan museum of arts
Date:ca. 1520–50
Culture:Italian, Deruta
Medium:Maiolica (tin-glazed earthenware), lustered
Dimensions:Overall (confirmed): 3 5/8 × 16 5/8 in. (9.2 × 42.2 cm)
Classification:Ceramics-Pottery
Credit Line:Purchase, 1884

a beham

a bacio paragone

Per quanto, nell’intenzione dell’autore cinquecentesco, dovesse essere un bacio intenso, il risultato non fu nei termini del realismo. Il nostro occhio – modellato dalle fratture della linea, provocate dal cubismo – apprezza l’errore pieno del profilo femminile in questo splendido piatto che unisce il tardo gotico al Rinascimento, ma la delineazione originaria è in pieno contrasto con l’eleganza della cornice. Prodotto squisitamente artigianale, esso venne probabilmente realizzato con un cartoncino di silhouette – senza disegni interni – e forse lo stencil fu tratto da un’incisione di Beham (1500-1550) perchè la forma del naso della donna, molto particolare – prolungata e imponente – appare in una sua incisione, guardata dal verso opposto. I cartoni ricavati dalle stampe non erano definiti nelle parti interne e non erano precisi, – nel caso della presenza di due figure – a livello di raccordi. Gli artigiani dovevano seguire solo il suggerimento tratto dalla stampa perchè se il soggetto fosse stato eccessivamente ritagliato, il cartoncino avrebbe avuto una durata minima. E ciò non sarebbe stato economicamente auspicabile poichè il novero dei soggetti andava preziosamente conservato.

Plateau, ca. 1515–25 Italian (Deruta),  Maiolica (tin-enameled earthenware), lustered; Overall (confirmed): 3 5/8 x 16 5/8 in. (9.2 x 42.2 cm) The Metropolitan Museum of Art, New York, Purchase, 1884 (84.2.11) http://www.metmuseum.org/Collections/search-the-collections/186686

Plateau, ca. 1515–25
Italian (Deruta),
Maiolica (tin-enameled earthenware), lustered; Overall (confirmed): 3 5/8 x 16 5/8 in. (9.2 x 42.2 cm)
The Metropolitan Museum of Art, New York, Purchase, 1884 (84.2.11)
http://www.metmuseum.org/Collections/search-the-collections/186686

L’artigiano compie così i massimi errori nella parte superiore dei volti dei due amanti, forse perchè non riesce a darsi una spiegazione plausibile tra la vicinanza delle bocche e la distanza delle fronti, spazio che poi riempì a proprio modo. Quello che mancò all’opera – e qui viene rafforzata la nostra ipotesi che ha implicato un lavoro su silhouette muta, recante esclusivamente la linea più esterna d’ingombro – fu soprattutto il completamento, attraverso il chiaroscuro, della cavità tra naso e occhio.
L’artigiano completò il bacio con l’omaggio d’amore. Sotto il profilo degli abiti, l’autore del piatto colse la moda, l’acconciatura e il cappello dei primi decenni del Cinquecento.

Il lavoro venne realizzato a Deruta (Déruta) – l’accento è diverso da quello che viene comunemente usato nell’Italia settentrionale – il Comune della ceramica che sorge a 15 chilometri da Perugia. e a 150 da Roma. È inserito tra i Borghi più belli d’Italia.

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

leda

Leda posseduta dal Cigno, i rapporti sessuali degli Dei in Leonardo & Co.

a canale copertina

Quanti tesori si trovano prosciugando il canale di Parigi. Il video