Home / Arte Eros / Il sesso nascosto dall’amor cortese. La pudica dama medievale cerca l’inguine dell’amato
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Il sesso nascosto dall’amor cortese. La pudica dama medievale cerca l’inguine dell’amato

 

 

In un trattato scritto intorno al 1185, André le Chapelain riassume i principi fondamentali dell’amore cortese, che non appartiene alla tradizione matrimoniale, ma che si sviluppa al di là del piano nuziale, in una situazione parallela di amicizia e servizio reciproco, di accrescimento culturale e spirituale. Un’affinità elettiva, che coglie, almeno a partire dal medioevo, i fondamenti del cicisbeato. “L’amore cortese non ha posto tra marito e moglie – scrive Le Chapelain nel XII secolo -deve essere libero, reciproco, segreto e nobile”. Esso assume le caratteristiche di un amore platonico, un’unione che non deve conoscere infamie e logoramenti. Questi, certamente, i princìpi ideali. La perfezione a cui tendere. La realtà, com’è ovvio, presentava continue insidie, come dimostra questa miniatura medievale francese. Lui e lei sono in un giardino dominato da una fontana gotica, al limitare di una selva, che richiama alla ferinità dei sensi. Protetta dalla vegetazione, la dama prende assolutamente l’iniziativa facendo scendere la mano tra le cosce del suo cavaliere. Un particolare del dipinto che richiede la nostra attenzione – e che potrebbe sfuggire in una visione rapida dell’opera – è la postura della gamba destra della giovane donna. Il legame tra i gesti è inequivocabile. Lei è pronta a salire sull’amato, dirigendo il suo a compimento. L’amore platonico e i suoi deragliamenti trovano sempre cornice in un giardino o in un parco – in un’altra miniatura medievale, qui sotto, gli amanti si spogliano sotto la chioma di un albero – mentre i rapporti coniugali, nell’arte medievale, sono rappresentati generalmente nel sacrario del letto di casa.

ARTE EROTICA, opere, foto, statue, oggetti alle aste on line in questo istante

COME VENDERE ON LINE QUALSIASI OGGETTO
CON LE ASTE DI CATAWIKI. QUI I LINK.
ISCRIVITI GRATUITAMENTE ORA
E SENZA ALCUN IMPEGNO.
VENDI QUANDO VUOI

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Vendi i tuoi oggetti con Catawiki: Clicca qui

Sapevi che alcune delle più grandi aste di arte online in Europa sono ospitate da Catawiki? Dalla prima asta nel 2011, il sito d’aste online Catawiki è cresciuto in maniera straordinaria, con aste settimanali in oltre 80 categorie, incluse 50 aste di arte che spaziano dall’arte classica a quella moderna. Il tratto distintivo di Catawiki è il team di esperti che valuta ogni lotto per qualità e autenticità, al fine di fornire al pubblico aste di altissimo livello. Inoltre, Catawiki agisce da intermediario tra acquirenti e venditori, offrendo transazioni sicure per tutti.

Con Catawiki metti all’asta monete, quadri, oggetti di antiquariato, vintage, con un semplice click: dai un’occhiata qui

a catawiki 2

I venditori sottopongono i loro oggetti all’analisi degli esperti, che poi li approvano e pianificano il loro inserimento in una successiva asta. Da qui inizia il divertimento. Le aste vengono visitate da milioni di potenziali acquirenti da tutto il mondo.

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Le dominatrici mondiali della pittura. Debora Hirsch racconta le sue opere

5 cose da sapere su Perugino