Home / arte curiosità / Il tennis. Uno sport praticato già nell’antica Roma
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Incisione del  XVII secolo
Incisione del XVII secolo

Il tennis. Uno sport praticato già nell’antica Roma


L’origine del tennis è da ricercare tra i passatempi che allietavano i latini. Già presso i romani, infatti, era in voga un gioco dalle caratteristiche simili. Nel XIII secolo è chiamato pallacorda, e assai praticato in tutta Europa. Nel corso della partita la palla dev’essere lanciata, dopo essere stata colpita con il palmo della mano, nell’altra metà del campo superando una corda tesa.

Incisione del  XVII secolo

Incisione del XVII secolo

Il 1500 è il secolo in cui si diffonde l’uso della racchetta. Nel XVII secolo a Parigi sono presenti 1.800 campi da gioco e, nel palazzo di Versailles, alla pallacorda è dedicata una sala, in cui nel 1789 verrà elaborata la costituzione francese. Tra Otto e Novecento c’è la consacrazione definitiva dello sport, ora chiamato tennis. Una curiosità: durante il fascismo, per preservare la purezza della lingua nazionale, l’antico termine “pallacorda” viene ripristinato per sostituire, in Italia, quello di tennis.

x

Ti potrebbe interessare

boschapertpar

La setta erotica di Bosch. Come leggere gli ironici e inquietanti quadri del maestro

Tiziano Vecellio, Salomè con la testa del Battista, (particolare del volto di Salomè) 1515 circa, Olio su tela, 90×72cm, Roma, Galleria Doria Pamphili

Tiziano e la sua giovane amante – Il legame svelato nel quadro da una viola