Home / Aneddoti sull'arte / Il terribile scandalo sentimentale e sessuale che colpì la famiglia di Rubens
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Il terribile scandalo sentimentale e sessuale che colpì la famiglia di Rubens

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995


Pieter Paul Rubens , Autoritratto con la moglie Isabella Brant . olio su tela , 174x143 cm) realizzato tra il 1609 ed il 1610 da Pieter Paul Rubens ed è conse

Pieter Paul Rubens , Autoritratto con la moglie Isabella Brant . olio su tela , 174×143 cm) realizzato tra il 1609 ed il 1610 da Pieter Paul Rubens ed è conse

Un terribile scandalo che ebbe conseguenze pesantissime, colpì la famiglia Rubens e, probabilmente indirizzò colui che sarebbe divenuto un grande artista ad imboccare la strada della pittura. I giochi del destino ricadono sui nostri figli, pesantemente. E se la fortuna e la virtù, unite in saldo abbraccio, non compensano il crollo precedente si può schiudere l’abisso. Ciò che colpì i Rubens fu particolarmente pesante. Proveniente da una famiglia della borghesia professionale e commerciale di Anversa, nelle Fiandre, Jan, il padre del futuro artista era stato indirizzato dal patrigno – al quale era particolarmente legato – agli studi giuridici. Gli aveva anche riservato la frequenza ai migliori atenei, finanziando un viaggio in Italia e lo studio all’università di Padova.
Tornato in patria, colui che sarebbe divenuto il padre dell’artista scelse di fare il magistrato ma, essendo calvinista e dovendo applicare le leggi filo-cattoliche degli spagnoli che dominavano la zona, si trovò in gravissime difficoltà. Per questo decise di trasferirsi a Colonia, punto di convergenza di molti protestanti, e qui iniziò a svolgere la professione di avvocato. E fu proprio in questa veste che si trovò a patrocinare, in una causa, Anna di Sassonia, seconda moglie di Guglielmo d’Orange-Nassau, detto il Taciturno che, peraltro era anche, nei Paesi Bassi, il principale esponente del partito anti- spagnolo. Nel 1571 tra Anna e Jan nasce una relazione erotico-sentimentale, che viene scoperta. Jan Rubens viene arrestato e portato nella prigione di Siegen, una cittadina della Westfalia, che era feudo dei Nassau. Il 22 agosto ad Anna nasce una figlia, Cristina, che Guglielmo si rifiuta di legittimare. Ad Anna vengono tolti i figli legittimi, mentre lei viene mandata in isolamento, nel castello di Beilstein assieme alla bambina.
Già sofferente di disturbi mentali, Anna peggiora al punto che le viene tolta anche Cristina, educata, in seguito, con i fratellastri. Anna sopravvive fino a 32 anni d’età, nel 1577, anno in cui sarebbe nato Pieter Paul.

Sulla vicenda, sin dagli inizi, vicenda fu fatto cadere un impenetrabile silenzio. Jan fu costretto a fare ammenda della colpa e del peccato, comunicando la vicenda, per lettera, alla moglie. Lei gli concesse il perdono, ma questo non era assolutamente efficace a sgravare la posizione di Jan. Sarebbe rimasto in carcere alcuni anni. In seguito avrebbe ottenuto la libertà condizionata – dietro il pagamento di una forte somma – con’obbligo di residenza a Siegen. E’ qui che si ritiene sia nato, il 28 giugno 1577, Pieter Paul. Non dovettero essere anni facili. Alla morte del marito, avvenuta nel marzo 1587, Marie tornò ad Anversa con i bambini. La vecchia rete di relazioni familiari le permise di mandare il primogenito alla scuola dell’umanista Rumoldus Verdonck e Pieter Paul presso una famiglia nobile, come paggio. Ma l’abilità del bambino avrebbe segnalato a questa madre attenta e affettuosa altre strade.


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Pierre-Auguste Renoir, qui filmato autentico. Così dipingeva vincendo la malattia che gli torceva le mani

Paolo e Francesca: nel futurista Boccioni i corpi diventano fuoco ed elettricità