Home / News / Torneo dell’innovazione sociale, anche design eco-solidale
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Torneo dell’innovazione sociale, anche design eco-solidale

PREMIATI I MIGLIORI IMPRENDITORI EUROPEI E I LORO PROGETTI DI IMPATTO SOCIALE, ETICO O AMBIENTALE.

LE IDEE VINCITRICI? NUOVE MODALITA’ DI CONSEGNA DEI PACCHI, TABLET TATTILI PER NON VEDENTI, SEDIE A ROTELLE A DUE RUOTE PER PERSONE PARAPLEGICHE, MOBILI CON MATERIALI DI SCARTO.

 

Chiusa ieri sera la quarta edizione del Social Innovation Tournament, iniziativa faro della Bei, la European Investment Bank, quest’anno a Milano, in collaborazione con Fondazione Cariplo.

Milano, 24 settembre 2015 – Il Torneo dell’innovazione sociale 2015 stupisce con idee sempre più innovative e rivoluzionare. Proprio ieri sera, nel corso dell’evento di chiusura realizzato con Fondazione Cariplo, sono stati annunciati i vincitori dell’edizione 2015 selezionati da una apposita giuria di esperti del mondo accademico e imprenditoriale. Due premi rispettivamente di 25 mila euro e 10 mila euro per la Categoria generale; un premio da 25 mila euro per la cosiddetta Categoria speciale, ovvero progetti che trattino il tema delle pari opportunità soprattutto quelli che si rivolgano a persone con disabilità. #conFondazioneCariplo

Primo premio (25 mila euro) a KOIKI , un’impresa spagnola che rivoluziona le modalità di consegna di pacchi a domicilio permettendo ai clienti di stabilire gli orari preferiti. Il progetto permette infatti alle persone con disabilità fisiche o psichiche di lavorare nel proprio quartiere come postini e fattorini per la consegna o il prelievo di pacchi presso i vicini coprendo a piedi o in biciletta distanze molto brevi dalle loro abitazioni o dai negozi locali. Non solo: Koiki contribuisce a ridurre i livelli di inquinamento e rumore delle città effettuando le consegne in un’unica soluzione .

Secondo premio a DESIGN BY PANA (10 mila euro) un’impresa albanese che produce mobili usando legno di recupero e materiali di scarto. Il progetto prevede di occupare membri di gruppi emarginati, per lo più orfani e pensionati oppure persone con disabilità mentali.

Premio speciale a BLITAB primo tablet tattile che permette ai non vedenti di leggere e scrivere, uno strumento in grado di cambiare la vita di milioni di persone. Somiglia a un ebbok ma invece di uno schermo tradizionale ha una superficie su cui si formano piccole bolle che si sollevano e si abbassano a richiesta componendo una pagina in Braille senza elementi meccanici. Blitab si era già aggiudicato il titolo di European Innovator 2014 e il secondo Premio europeo per l’imprenditoria sociale.

A parimerito MARIOWAY un’innovativa sedie a rotelle elettrica verticalizzata autobilanciata a due ruote che non richiede l’utilizzo delle mani e che è stata pensata per le persone paraplegiche. Il progetto nasce dal cuore e dalla mente di Mario Vigentini , un educatore sociale che per vent’anni ha lavorato a stretto contatto con le persone disabili.

Altri quattro progetti con un buono con cui potranno beneficiare di un servizio di consulenza da esperti del settore.

L’edizione 2015, che ha visto attivamente coinvolta Fondazione Cariplo, ha ottenuto ottimi risultati raccogliendo infatti il più alto numero di progetti inviati.

– 16 finalisti, da 10 Paesi, selezionati per l’ultima fase del Social Innovation Tournament;

– 342 proposte totali arrivate da 29 Paesi.

Durante il Torneo i finalisti hanno presentato e difeso i loro Progetti davanti a una Giuria composta da 6 specialisti dell’innovazione sociale. I giurati presenti alla quarta edizione e guidati dalla presidentessa Sophie Robin (Stonesoup Consulting) sono: Olivier de Guerre (PhiTrust), José Tomás Frade (ex membro dello staff EIB), Bernd Klsterkemper (Social Venture Fund), Meredith Niles (Impetus Trust), and Enrico Testi (Yunus Social Business Centre, Università di Firenze).

La prossima edizione del Social Innovation Tournament si svolgerà a Ljubljana in Slovenia. La call per l’invio delle candidature è prevista a partire da Febbraio 2016.

Giuseppe Guzzetti, Presidente Fondazione Cariplo “Sembra strano che un’organizzazione filantropica come Fondazione Cariplo si interessi di queste cose. Filantropia moderna significa avere visione, puntare a sostenere iniziative che possono risolvere i grandi problemi, attuare cambiamenti epocali e innovare i paradigmi economici su cui si è basato il nostro modello di sviluppo. E soprattutto investire e puntare sui giovani. Un giovane ci salverà: penso spesso questa cosa, quando partecipo ad iniziative come quella di oggi. Ci sono tanti giovani impegnati nel cercare di risolvere i problemi del nostro mondo, per il bene di tutti. Sono sicuro che un giovane, i giovani ci salveranno non solo dai problemi che il mondo genera, a volte anche involontariamente, ma anche da quelli che noi tutti abbiamo lasciato sulle loro spalle”.

Dario Scannapieco, Vice Presidente della European Investment Bank “Questo torneo serve a rafforzare le capacità delle persone, la leadership e la sicurezza nel trovare soluzioni che possano migliorare la qualità della vita nelle diverse comunità. Le idee dei finalisti sono tutte innovative e mostrano l’infinita energia e il vasto potenziale dei migliori innovatori sociali europei.

Sophie Robin, presidentessa della giuria, ha ringraziato tutti i finalisti per la partecipazione congratulandosi con i vincitori. I giurati hanno molto apprezzato la qualità dei progetti presentati che ha reso difficile la scelta finale dei vincitori.

*The Social innovation tournament è stato istituito nel 2012 da EIB Institute. Viene organizzato ogni anno in un Paese diverso per premiare e sostenere gli imprenditori europei il cui scopo principale è generare un impatto sociale, etico o ambientale. I progetti riguardano principalmente la lotta alla disoccupazione, l’emarginazione di gruppi più svantaggiati e la promozione dell’accesso all’istruzione.

Per info: Bianca Longoni, Ufficio Stampa Fondazione Cariplo, tel. 026239405

Unico concerto in Italia per Rod Stewart e appuntamento unico per gli appassionati e per i fan del l’ex frontman dei Faces: il 31 gennaio al Forum di Assago (Mi) si scrive la storia del rock! L'ultima volta che abbiamo visto Rod Stewart in Italia è stato il 21 giugno 2010,  nel concerto pirotecnico  che ha incendiato il palco dell'Arena di Verona Per l'occasione Stile arte, in collaborazione con Stubhub Ebay, ti propone gli ultimi biglietti rimasti per poter partecipare all'incredibile evento. Acquista in totale sicurezza. Stubhub è la piattaforma per la compravendita di biglietti più grande al Mondo. Tramite StubHub  si ha la possibilità di accedere ad una grande varietà di biglietti per eventi sold out nei canali tradizionali. I BIGLIETTI PER IL CONCERTO DI ROD STEWART IN VENDITA SU STUBHUB         Acquista qui i ticket per il concerto di Rod Stewart in tutta sicurezza! Qui di seguito riportiamo le date, cliccando sul link avrai accesso alle info specifiche e avrai la possibilità di acquistare i biglietti in completa sicurezza I biglietti per il concerto di Rod Stewart del 31 gennaio, settore per settore. Controlla qui la disponibilità e acquista il tuo ticket

Forum Assago, clicca sull'immagine per verificare la disponibilità dei posti

  StubHub è la società di eBay, ha reinventato il mercato mondiale dei biglietti nel 2000 e mantiene la sua leadership grazie a una continua innovazione. Nel maggio 2016, Ticketbis è diventata parte di StubHub, creando una rete di oltre 40 paesi di acquirenti e venditori. Acquista biglietti con fiducia Compra biglietti per qualsiasi evento. Se dovessero esserci problemi con il tuo acquisto, StubHub farà tutto il possibile per trovare un biglietto sostitutivo. Se l’evento dovesse essere cancellato o riprogrammato, riceverai un rimborso completo   Rod Stewart in concerto. Qui i biglietti in vendita da Stubhub Ebay
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Piero Tramonta: l’arte come liberazione

Body painting. Trovate ragazze senza veli che si mimetizzano nella natura. Video