Home / News / In un minuto. Chi è David Hockney, il maggiore pittore contemporaneo
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

In un minuto. Chi è David Hockney, il maggiore pittore contemporaneo

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

1) David Hockney (Bradford, Gran Bretagna, 9 luglio 1937) è considerato tra i maggiori pittori figurativi contemporanei e occupa lo spazio precedentemente conquistato da due grandi inglesi come lui: Lucian Freud e Francis Bacon.

2) Stilisticamente può essere ricondotto alla corrente pop. Ma ciò che risulta estremamente interessante è l’unione che Hockney compie tra l’Inghilterra – ancora portatrice di valori pittorici figurativi – e gli Stati Uniti, che elaborano modelli pop più dal disegno e dalla fotografia – come Warhol – che dalla pittura.

3)Viaggia spesso per gli Stati Uniti, si trasferisce poi stabilmente in California. Fa dell’elemento figurativo il cardine della propria produzione artistica, che non si limita alla pittura. È infatti incisore, disegnatore e ritrattista, nonché fotografo ed autore di alcuni collage fotografici realizzati con le Polaroid.

4) I suoi dipinti sono ricercatamente e fortemente piatti. Il colore resta ordinatamente chiuso all’interno di linee ideali. Egli, tecnicamente, si blocca alle prime stesure, senza giungere alle successive sovrapposizioni di colore che caratterizzano, in buona parte, gli altri artisti. Questo intervento-ridotto conferisce modernità alla pittura, generalmente in crisi, negli ultimi decenni, perchè considerata un modalità d’espressione insanabilmente vecchia. Tra i suoi quadri più noti, quelli appartenenti alla serie delle piscine, tra l’ocra-rossiccio dei corpi di giovani statuari e l’azzurro-blu dell’acqua

5) Restando legato alla figurazione, l’artista britannico ha esplorato le possibilità offerte dalle tecnologie di massa – come i tablet – per produrre soprattutto paesaggi. L’interesse per le tecnologie applicate all’arte è dimostrato dal suo libro Il segreto svelato, nel quale, anche a livello di sperimentazione diretta, mostra che nel passato, i grandi artisti facevano uso di camera ottica.

Una mostra alla Tate di Londra celebra sei decenni di attività di David Hockney, nel 2017, anno del suo ottantesimo.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

x

Ti potrebbe interessare

Fortunato Depero, La casa del mago, olio su tela, cm 150 x 260. © Eredi Depero

Depero, il mago che precedette Warhol. Capiscilo subito, poi approfondisci

zinn

Le spettacolari anamorfosi di David Zinn. Qui il video