Home / Mostre in Italia / Arte Fiera 2015. Info, biglietti e catalogo on line
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

7Zr3XT3ozSvN1_T-THDbEUCxyb6m-zJlsReoG_8KRS8

Arte Fiera 2015. Info, biglietti e catalogo on line

Arte Fiera 2015
dal 23 al 26 gennaio 2015
BolognaFiere

OLTRE AD ALTRA FIERA, OGGI SONO IN CORSO IN ITALIA MOSTRE CULTURALI DEDICATE ALL’ARTE. PER SCEGLIERE E APPROFONDIRE, CLICCA IL NOSTRO LINK QUI SOTTO

www.stilearte.it/category/mostre-in-italia/

Arte Fiera 2015
dal 23 al 26 gennaio 2015
BolognaFiere

Dove
Quartiere Fieristico di Bologna

Data
23/26 gennaio 2015

PREVIEW AD INVITI
giovedi 22 gennaio dalle 12 alle 21

 

ORARI
da venerdi 23 a domenica 25 dalle 11 alle 19
lunedi 26 gennaio dalle 11 alle 17

INGRESSO
Ovest Costituzione


Titoli d’ingresso
Biglietto giornaliero: € 20,00
Abbonamento 4 giorni: € 35,00
Abbonamento 3 giorni: € 33,00
Abbonamento 2 giorni: € 30,00

Per acquistare il BIGLIETTO ON LINE, CLICCA QUI SOTTO
www.artefiera.bolognafiere.it/visitatori/ticket-on-line/3650.html

Ingresso gratuito per i ragazzi fino a 10 anni compresi
Ingresso ridotto per gruppi (minimo 15 persone): € 15,00

Sconto del 50% per gli studenti e gratis per un accompagnatore (previa presentazione di elenco redatto su carta intestata della scuola e firmato dal responsabile, preside, direttore scolastico o equivalente)

Per i possessori di YoungERcard l’ingresso sarà gratuito dal 23 al 26 gennaio previa presentazione della tessera presso le riconoscimento alla biglietteria.

Ai disabili è consentito l’ingresso gratuito, previo ritiro del biglietto omaggio alle casse. L’accompagnatore eventuale pagherà il biglietto di ingresso, fatta eccezione per i disabili in carrozzina; in questo caso l’accompagnatore entra gratuitamente.

NB: Nel quartiere non è consentito l’ingresso agli animali di piccola, media o grande taglia

 

Visite guidate in fiera
Le visite guidate in fiera saranno gratuite su registrazione a partire da 20 minuti prima dell’orario previsto – presso il VIP Desk – da venerdì a domenica alle ore 13. Ciascun tour durerà circa 1 ora e 30 minuti.

Settori
Arte Moderna e Contemporanea; Nuove Proposte; Solo Show; Fotografia (curato da MIA Fair); Focus East; editoria; librerie; istituzioni

Info e prenotazioni: T. +39 051 282111

IL CATALOGO DELLE GALLERIE DEGLI Artisti in mostra. Clicca qui sul link
www.artefiera.bolognafiere.it/catalogo-2015/798.html

 

Arte Fiera, che ha aperto al pubblico ieri,  a Bologna, coinvolge 216 espositori tra cui 188 gallerie e oltre 2000 opere di 1000 artisti tra grandi maestri e giovani promesse. L’esposizione chiuderà i battenti lunedì 26 gennaio 2015


Arte Fiera 2015, sotto la direzione artistica di Giorgio Verzotti e Claudio Spadoni vede la partnership ufficiale dell’Associazione Italiana delle gallerie di Arte Moderna e Contemporanea, accende i riflettori di questa edizione sui maestri del ’900, sui protagonisti del presente e sulle promesse del futuro, ponendo il grande collezionismo italiano al centro della scena dell’arte.

_mlb3uSedzpO3ludDi3vnObkLnLAeJgtpX2PuFCQRlY

Il percorso espositivo si articola in 5 sezioni e una speciale area curatoriale all’interno dei Padiglioni 25 e 26 della Fiera.

La Main Section è il fulcro della fiera le principaligallerie di arte moderna e contemporanea che costituiscono il più completo panorama della produzione artistica dentro e fuori l’Italia.

_Xv95vU-Hqg7ajFq1xylUnVotdpvKbAZQVQeSF23UAg

Una kermesse all’insegna delle eccellenze del  “made in Italy” tesa a rilanciare i valori tanto amati dai collezionisti, quegli artisti che stanno vivendo un momento di sorprendente riconsiderazione, come dimostrano l’attenzione dei principali musei internazionali nonché le ultime edizioni londinesi delle “Italian Sales” e le aste di New York. Molte gallerie, infatti, presentano lavori di protagonisti celebrati nelle aste e esposizioni internazionali, da Balla e Boccioni a De Chirico e Morandi, da Capogrossi e Fontana a Burri, Manzoni e Castellani fino a Pistoletto, Boetti, Calzolari, Penone. Si vedranno poi artisti quali Bonalumi, Gianni Colombo, Dadamaino, Varisco, Alviani e gli esponenti dell’astrazione anni Settanta, quali Olivieri.

Nella Main Section, novità di quest’edizione, la speciale area curatoriale intitolata “I Protagonisti”

Hx-wNkHIFT9AcUUIyGp1BoVtj1xjVeA6copKNSscTik

sarà lo spazio dedicato alle gallerie che hanno dato un importante contributo alla valorizzazione dell’arte contemporanea (italiana e non). Quest’anno parteciperanno Alfonso Artiaco di Napoli, De’ Foscherari di Bologna, Emilio Mazzoli di Modena, Massimo Minini di Brescia. Le gallerie saranno presenti in Fiera anche con un attraversamento del loro percorso storico.

Dopo l’esordio nel 2014, la Fotografia sarà presente anche quest’anno con 24 gallerie. La sezione, realizzata in collaborazione con MIA Fair e curata da Fabio Castelli conferma un deciso incremento di interesse per la fotografia come uno dei linguaggi con cui si esprime l’arte contemporanea. “La sezione fotografia ad Arte Fiera – sottolinea Castelli – rappresenta un segnale definitivo sul ruolo dell’immagine fotografica come linguaggio di arte contemporanea alla pari degli altri mezzi espressivi”.

ehXXTSENDmvoRnnosIaBg57gegYSAaJJC-Ncz_AOKmg

Solo Show è la sezione dedicata a quelle gallerie che espongono un solo artista, con 14 monografiche di maestri storici e di giovani artisti. Quest’anno le gallerie presentano diversi percorsi dell’astrazione, senza che questo significhi trascurare la scelta opposta della figurazione. Da maestri come Mark Tobey o esponenti del Gruppo Gutai e della cosiddetta Pittura Analitica alla “generazione di mezzo”, rappresentata da Luca Vitone o Maria Morganti, fino ai più giovani, tutti si troveranno posti a confronto con artisti come Leonardo Cremonini.

Nuove Proposte ospita le gallerie che presentano giovani di età inferiore ai 35 anni: una testimonianza fondamentale del ruolo di ricerca, scoperta e valorizzazione di nuovi talenti e nuovi linguaggi. Quest’anno il limite di età riguarda esclusivamente gli artisti: fra le gallerie partecipanti, oltre a AplusB, Nam project, Car drde, Rizzuto, Ghetta Doris, Thomas Brambilla, Massimo De Luca, ci sono anche spazi più storicizzati come Annarumma e Di Marino di Napoli e Mazzoli di Berlino.

aK1IUPGSvMStBJTvkUlXADpR6XcH8mP-8K9jByiPKJ8

Il Focus Est testimonia la scelta dei Direttori artistici di volgere lo sguardo all’internazionalità, sempre alla ricerca di contatti con i mercati emergenti nel mondo globalizzato. Dopo il successo della scorsa edizione tornano le gallerie dell’Est Europeo, con una apertura verso il Medio Oriente e la partecipazione di gallerie italiane che trattano artisti provenienti da quell’area geopolitica.

LcY4VV_qVR3COjVDVIW7xCHdftB_SzGNRgr9kMo3dLE

q_UM8yO_anIWt8G_uFJHBxq4hpzkqZf4bpx40fL6H9U

jL-Kwey2uTv51O85ySiZxwBHtjmghfN-PC86c08HKLk

BTBh5J78XcUW_gEJq6vpXWYVbEdDPXNntXj7GA2ivCU

La mostra: Too early, too late. Middle East and Modernity/Troppo presto, troppo tardi. Il Medio Oriente e la modernità

22 gennaio – 12 aprile 2015, Pinacoteca Nazionale di Bologna

Collegata tematicamente al Focus East la mostra Too early, too late, curata da Marco Scotini eallestita nelle sale della Pinacoteca Nazionale di Bologna,racconta il rapporto tra la cultura visiva occidentale e i paralleli sviluppi nei paesi del Medio Oriente. Le opere in mostra – dipinti, fotografie, installazioni – e i documenti – materiale d’archivio, giornali, video e film – provengono da circa 60 collezioni private italiane per altrettanti artisti esposti. Sono inoltre previsti in Fiera incontri con il curatore e alcuni artisti partecipanti.

“Nonostante la conclamata globalizzazione, non è possibile avere la pretesa di mostrare la realtà degli “altri” – spiega Scotini – Si tratterebbe di un’attitudine ancora colonialista oppure orientalista, o per come si voglia chiamarla. Tutte le mie indagini sull’Est Europa e, adesso, sul Medio Oriente non sono altro che verifiche, messe in discussione, dubbi sul nostro punto di vista. L’intento è quello di interrogare le modalità con cui la scena artistica e la cultura visuale mediorientale rileggono oggi il rapporto con la modernità”.

Mediatori culturali alla Mostra Too Early Too Late. Da quest’anno prende il via un importante servizio promosso da Arte Fiera. Grazie alla collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna, gli studenti del Dipartimento di Comunicazione e Didattica, coordinati da Sergia Avveduti, Cristina Francucci e Silvia Spadoni, avranno il compito di fare da mediatori culturali accompagnando i visitatori della mostra Too Early Too Late alla scoperta delle opere e degli artisti esposti.

Gli incontri, Arte Fiera Conversations.
Completa il progetto curatoriale di quest’anno il programma di Arte Fiera Conversations, coordinato dalla giornalista di ArtEconomy24 Riccarda Mandrini che presenta dieci incontri, di grande rilievo internazionale, dedicati ai temi del mercato e dell’investimenti pubblico e privato in arte con particolare attenzione alle esperienze dei mercati emergenti di Asia e Medio Oriente. Ai talk parteciperanno, tra gli altri, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo (Fondazione Sandretto Re Rebaudengo), Ramin Salsali (Salsali Museum, Dubai), Arsalan Mohammed (Harper’s Bazaar Arabia), Urs Stahel (MASTGallery, Bologna), Lea Mattarella, Todd Levin (Levin Art Group), Claudia Brodbeck, (Fondazione Brodbeck, Catania).

 

Il film Turner di Mike Leigh in anteprima nazionale ad Arte Fiera
Sarà un evento speciale di Arte Fiera 2015 la proiezione, sabato 24 gennaio alle ore 21 alla Cineteca di Bologna, del film Turner di Mike Leigh in anteprima assoluta nazionale. Il film di Mike Leigh, probabile candidato all’Oscar e già premiato al Festival del Cinema di Cannes 2014, racconta in maniera magistrale la figura visionaria del grande pittore britannico e la storia di uno dei più importanti artisti del XIX secolo. L’anteprima ad Arte Fiera è stata fortemente voluta dai produttori e dal regista che domenica 25 gennaio, alle ore 12, all’interno del programma delle Conversations in Fiera, presenterà personalmente il film raccontandone la lavorazione in un dialogo con il direttore della Cineteca Gianluca Farinelli.

 

L’omaggio ad Alberto Burri e Marilena Bonomo

Arte Fiera 2015 vuole ricordare due grandi personalità: Alberto Burri, di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita, e la gallerista Marilena Bonomo, scomparsa il 25 agosto 2014.

Cellotex CW1 del 1981 del maestro di Città di Castello sarà esposto in Fiera eccezionalmente al pubblico. L’opera, infatti, proveniente dalla Fondazione Palazzo Albrizzini-Collezione Burri, è un lavoro di dimensioni talmente grandi (cm 252×610, Acrilico, vinavil su cellotex) da essere difficilmente trasportato.

Marilena Bonomo ha creato e diretto per molti anni una delle più importanti gallerie italiane, grazie alla quale sono stati conosciuti nel nostro Paese molti protagonisti della scena internazionale. Marilena Bonomo è stata anche un’amica di Arte Fiera a cui ha partecipato anche come componente  del Comitato di Selezione. L’omaggio vale come riconoscimento del ruolo svolto dal personaggio e come ricordo affettuoso della persona.
Art City Bologna
Arte Fiera sarà affiancata dalla terza edizione di Art City, il programma di eventi nato dalla collaborazione con il Comune di Bologna che propone l’esplorazione di Musei e luoghi d’arte in città con grandi mostre che seguono il filo conduttore del dialogo fra l’antico e il contemporaneo. Durante Arte Fiera la passione per l’Arte contemporanea troverà in Bologna e nei suoi musei un palcoscenico naturale fatto di mostre, installazioni, eventi e focus che saranno il giusto corollario per prolungare la vista in fiera all’interno delle mura cittadine. Tra le molte iniziative quelle organizzate nelle principali gallerie d’arte contemporanea che operano in città e un’importante rassegna curata dalla Fondazione Cineteca di Bologna. Art White Night, la Notte bianca dell’Arte che conta centinaia di iniziative, sabato 24 gennaio richiamerà decine di migliaia di visitatori in città in una formula che fa ogni anno di Bologna la capitale dell’arte italiana. Il programma è scaricabile dalla mappa interattiva del sito di Arte Fiera.


 

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista