Home / News / Irina Ionesco, l’eros come arma fotografica che coinvolse la figlia bambina. Il video
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Irina Ionesco, l’eros come arma fotografica che coinvolse la figlia bambina. Il video

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995>

a irina

Intellettuale attiva nell’ambito della provocazione della morale borghese, Irina Ionesco (3 Settembre 1930) è una fotografa di origine romena, che è giunta in Francia, al seguito dei propri genitori, durante l’emigrazione, avvenuta negli anni infantili di Irina. La ragazza ha scelto una formazione artistica e ha dipinto a lungo, prima scoprire la fotografia, inserita nel genere erotico. Nel 1974 ha esposto alcuni lavori alla Galleria Nikon di Parigi, creando attorno a sé un notevole interesse. Da quel momento le si sono aperte gallerie, giornali e riviste di tutto il mondo. Il suo approccio alla sessualità, nelle immagini, evoca il feticismo e il dominio completo dell’altro.
Forti polemiche si sono sviluppate attorno al suo lavoro, quando ha iniziato a fotografare la figlia Eva, a partire dai primi anni d’età o giovanissima, seguendo la linea dell’eros.

x

Ti potrebbe interessare

musei gratis domenica

Musei gratis il 4 dicembre. Qui l’elenco completo Italia. #DomenicalMuseo

a dylan

Avete mai visto i quadri dipinti da Bob Dylan? In 3 minuti guardate qui la sua antologia pittorica