Home / News / Jason deCaires Taylor, in fondo al mare il museo di scultura più suggestivo del mondo
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Jason deCaires Taylor, in fondo al mare il museo di scultura più suggestivo del mondo

jason cop
;

 

Le sue sculture iperrealiste sono destinate al fondo del mare. E’ così che si riempiono di vita silente, si colorano, vengono dolcemente modificate da concrezioni e da colonie di minuscoli esseri marini; sono rivitalizzate dalle correnti, dei pesci, dai coralli e dalle alghe. Jason deCaires Taylor, lo scultore che realizza questi straordinari lavori,è nato nel 1974 da padre inglese e madre della Guyana. E’cresciuto in Europa e in Asia, dove ha trascorso gran parte della sua infanzia, durante la quale ha esplorato la barriera corallina della Malesia. Educato nel sud-est dell’Inghilterra, si è poi laureato al London Institute of Arts nel 1998 con un BA Honours in Scultura e ha parallelamente intrapreso la strada per diventare istruttore subacqueo e naturalista.Taylor è anche un premiato fotografo subacqueo, famoso per le sue immagini intense, che catturano gli effetti della metamorfosi del mare sulle sue sculture in evoluzione.

jason

Nel 2006,  ha fondato e creato il primo parco sottomarino di scultura  del mondo. Situato al largo della costa occidentale di Grenada, nelle Indie Occidentali, è ora elencato come uno delle 25 meraviglie del mondo da National Geographic. Il suo lavoro è stato determinante per la creazione di un’area protetta marina, delineata da parte del governo locale. In seguito nel 2009 ha co-fondato MUSA (Museo de Arte Subacuático), un museo monumentale, con una collezione di oltre 500 delle sue opere scultoree, sommerse al largo delle coste di Cancun, in Messico; descritto da Forbes come una delle destinazioni di viaggio più uniche al mondo.

I suoi pionieristici progetti di arte pubblica non sono solo lavori che hanno incoraggiato la protezione dell’ambiente marino, ma hanno molto spesso un contenuto sociale, un invito alla consapevolezza dell’importanza di una delicata interazione sociale.

Durante l’estate del 2014 Taylor ha sommerso l’opera “Ocean Atlas”, alle Bahamas, che è attualmente la più grande scultura sottomarina al mondo, con i suoi 5 metri di altezza e un peso di oltre 60 tonnellate.

Taylor ha studio a Lanzarote, nelle Isole Canarie, dove lavora a un importante progetto di museo sottomarino per l’Atlantico.

 

 

www.underwatersculpture.com/

x

Ti potrebbe interessare

musei gratis domenica

Musei gratis il 4 dicembre. Qui l’elenco completo Italia. #DomenicalMuseo

a dylan

Avete mai visto i quadri dipinti da Bob Dylan? In 3 minuti guardate qui la sua antologia pittorica