Home / Arte Eros / John Buckland Wright, che pensi se sorprendi una tua amica far l’amore con un satiro?
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

John Buckland Wright, che pensi se sorprendi una tua amica far l’amore con un satiro?

john copertina

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

John Buckland Wright 8

John Buckland Wright 6

John Buckland Wright 3

 

Ottimo disegnatore e incisore di fama mondiale, John Buckland Wright nacque in Nuova Zelanda il 3 dicembre 1897 e morì a Londra, il 27 settembre 1954, a 56 anni, dopo una brevissima malattia. Sotto il profilo stilistico, l’artista si collocò in quel filone di classicismo novecentesco, tra una metafisica che traeva origine da De Chirico e che confluiva nel mondo onirico dei surrealisti e Picasso del ritorno all’ordine. Il suo tratto grafico ha realmente un’eleganza unica, come dimostrano queste immagini tratte da un libro che fu stampato nel 1940, in edizione a circolazione privata, Heart’s Desire, un  racconto saffico di Chrysilla von Dansdorf (pseudonimo attribuito a Christopher Sandford). La scelta dell’eros tra donne fu motivata dall’eleganza femminile, anche se nei suoi disegni erotici non mancano accoppiamenti canonici e, soprattutto, i dolci travolgenti ricordi dei primi rapporti sessuali e della reciproca scoperta tra ragazze e ragazzi.

John Buckland Wright 6 John Buckland Wright 7 John Buckland Wright

John Buckland Wright lascia presto la sua lontana terra di nascita per approdare a quella dei suoi antenati. Studia  Storia, poi Architettura, ma predilige l’attività artistica, soprattutto il disegno, con il quale si è misurato da autodidatta,  a partire dall’età di tredici anni, con ottimi esiti.Durante la permanenza di studio ad Oxford frequenta con assiduità l’Ashmolean Museum, dove trascorre molto tempo a copiare, sotto il profilo del disegno, sculture e bassorilievi dell’antichità classica. E’qui che ha luogo l’imprintig classicista che costituirà la base per l’intesa attività del futuro.  Capisce che le incisioni possono consentirgli un approfondimento importante nel campo della grafica – e possono, grazie alle tirature, divenire oggetto di vendita – . Nel 1926, dopo il trasferimento in Belgio, impara, sempre senza maestri, a realizzare xilografie, cioè le stampe realizzate incidendo tavolette di legno, le prime ad essere state storicamente utilizzate per illustrare libri o per far circolare disegni di quadri. Dal Belgio si fa notare dalla comunità di artisti parigini e i contatti presi con loro, lo portano, nel 1929, a trasferirsi nella capitale francese che detiene il primato mondiale delle arti. Il 1929 è un anno importante per l’artista. A Bruxelles ha incontrato Mary Bell Anderson, una musicista con origini canadesi e scozzesi, che diventa sua moglie. Nello stesso anno inizia i disegni e le incisioni di nudo, che non aveva mai affrontato in precedenza. A Parigi prende residenza nel Quartiere latino e aiuta Stanley William Hayter a fondare il suo famoso studio, l’Atelier 17, nel quale gli artisti sperimentano le nuove tecniche di stampa messe a punto dai due esperti; JBW — questa la sigla con la quale si farà conoscere —  frequenterà, a partire dal 1934 l’atelier, lavorando a fianco di importanti artisti quali,  Matisse, Chagall, Picasso, Miró, Dali, Józef Hecht, Max Ernst, Yves Tanguy e André Masson.

john

Confronti che, a sua volta, lo portano a sperimentare attorno al segno e ai soggetti di questi maestri. Realizza anche xilografie e incisioni su rame che invia a due tipografie artistiche: la Alexander A. Stols, Halcyon Press, a Maastricht e la Christopher Sandford, Golden Cockerel Press.Ma vivere con le incisioni, quando siha una famiglia numerosa,è difficile.Così è costretto a darsi molto da fare, fino a realizzare disegni per le carte natalizia. Allo scoppio della seconda guerra mondiale, rientra in Inghilterra dove, pur continuando a esercitare la professione artistica con edizioni e stampe d’arte, viene nominato Professore universitario di incisione e porta a termine, poco prima di morire, un libro tecnico fondamentale per questa materia: Etching and Engraving: Techniques and the Modern Trend.

Nel campo del nudo, che diverrà una sua elegante specializzazione, si riscontrato debiti formali di John Buckland Wright nei confronti delle opere d’Aristide Maillol, anch’egli particolarmente concentrato sulla rappresentazione del corpo femminile in un stile classico.
PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

x

Ti potrebbe interessare

piccinini

Nulla è “Ovvio” sotto questo sole. Giovanna Piccinini orienta il nostro guardo verso ciò che non vediamo più

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico