Home / Fotografia / Alfred Eisenstaedt – Chi erano il soldato e la ragazza?
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Alfred Eisenstaedt – Chi erano il soldato e la ragazza?

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995>


V-J Day in Times Square, fotografia di Alfred Eisenstaedt

 

bacio 1

14 agosto 1945. Di bocca in bocca vola la notizia della resa del Giappone. La guerra è finita anche per gli Stati Uniti. La gente esulta, si abbraccia, grida di felicità, anche in Times Square. Proprio nel momento in cui le strade e le piazze sono occupate da gente festante, il fotografo Alfred Eisenstaedt è sulla via. davanti a sè vede una scena che sarebbe divenuta memorabile; l’amore che vince la guerra. Un marinaio si avvicina infatti a un’ infermiera la abbraccia, la piega fino a a baciarla profondamente per la gioia. I due non si conoscevano, ma l’amore, in quell’istante, non può seguire i canali consueti.

L’immagine, scattata con una Leica e pubblicata da Life,fece il giro del mondo, divenendo simbolo plastico di una felicità incontenibile per la fine del conflitti: e segno di ricostruzione perchè i due – che parevano una coppia di innamorati – sembrano ripartire da qual bacio, cancellare l’orrore e ridare un senso di costruzione alla vita del mondo. La giovane donna aveva 26 anni ed era un’infermiera dell’ospedale di New York. Si chiamava Edith Shain e l’America, a partire dagli anni Settanta, quando la sua identità fu stabilita con certezza, la celebrò come un’immagine sacra della vittoria e della pace. Edith sarebbe morta nel 2010. a 91 anni.

L'episodio dell fotografia è oggi ricordato, nel punto in cui avvenne, da due statue

L’episodio della fotografia è oggi ricordato, nel punto in cui avvenne, da due statue

Due furono invece i marinai che si fecero avanti per essere riconosciuti ufficialmente come il soldato del bacio. Edith fu quindi chiamata a interrogarli, per sapere cosa fosse successo dopo quell’incontro. La risposta vera è nulla. Marinaio e infermiera presero la propria strada e non si incontrarono più, se non dopo tre decenni. Pur con qualche dubbio, si stabilì che l’uomo poteva essere Glenn MvDuffie Carl Muscarello.

Edith, in quei giorni, accanto a uno dei marinai che potrebbero essere protagonisti del bacio

Edith, in quei giorni, accanto a uno dei marinai che potrebbero essere protagonisti del bacio

Ma inchieste giornalistiche avrebbero poi messo in dubbio sia l’identità di questi ultimi due personaggi che quella della stessa Shai. Precisione maniacale, diremmo tipicamente americana, anche perchè, nel frattempo, si istruirono processi per il diritto d’uso dell’immagine, sulla privacy, mentre il fotografo si dimostrava attentissimo gestore dei diritti d’autore. Invece sono di notevole interesse artistico le parole di Eisenstaedt, che attese quella fotografia per precisi motivi di contrasto cromatico: “Stavo camminando tra la folla il giorno della vittoria, alla ricerca di immagini. Ho notato un marinaio che stava camminando verso il punto in cui stavo io. Lui stava afferrando ogni donna che riusciva a trovare sulla strada e le baciava tutte – giovani, ragazze, signore e anziane- . Poi ho notato l’infermiera, in piedi, in quella folla enorme. Mi sono concentrato su di lei, e proprio come avevo sperato, il marinaio si avvicinò anche a lei, la afferrò e si chinò per baciarla. Ora, se questa ragazza non fosse stata un’infermiere e se avesse indossato abiti scuri, non avrei scattato la fotografia. Il contrasto tra il suo abito bianco e l’uniforme scura del marinaio danno alla fotografia una forza supplementare”.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995>

LE FOTOGRAFIE DI Alfred Eisenstaedt

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

LE QUOTAZIONI E I RISULTATI DELLE ASTE, SEMPRE AGGIORNATI, DELLE FOTOGRAFIE DI Alfred Eisenstaedt, CLICCARE SUL LINK PIU’ SOTTO

www.sothebys.com/it/search-results.html?keyword=Alfred+Eisenstaedt


http://www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?action=search&searchtype=p&searchFrom=auctionresults&entry=Alfred%20Eisenstaedt

x

Ti potrebbe interessare

a dylan

Avete mai visto i quadri dipinti da Bob Dylan? In 3 minuti guardate qui la sua antologia pittorica

a belfiore

Pelle, roccia e sabbia: le fotografie di Walter Belfiore. Il video