Home / News / Giacomo Balla quotazioni gratis
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Giacomo Balla quotazioni gratis



Gratis quotazioni di Giacomo Balla, prezzi, costi, valore, aste, stime, valutazioni, risultati d’asta gratis.

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

ballaGiacomo Balla nasce il 18 luglio 1871 Torino e muore, all’età di 86 anni, il primo marzo 1958 a Roma.  Pittore e scultore è stato tra i massimi esponenti del Futurismo italiano, firmando con Marinetti e gli altri futuristi, i manifesti che sancivano gli aspetti teorici del movimento. Ciò a cui puntano i fautori del movimento è un’arte che proceda di pari passo – o che in alcuni casi ne diventi preveggente immagine e vaticinio- i progressi tecnologici che dovranno cambiare il mondo. L’assetto rivoluzionario induce pertanto a una sopravvalutazione di ogni istanza modernista, con il provocatorio abbandono della tradizione e delle modalità espressive del passato.

La sua formazione avviene a Roma, sia nell’abito del confronto con la pittura figurativa – ma già contrassegnata dal disfacimento luministico e materico del divisionismo, in direzione della creazione di un’energia nuova – , che operando per diversi anni, su una linea di produzione innovativa, quella dell’illustrazione e del fumetto. Dal 1899, Balla presenta le sue prime opere – paesaggi intensi, dotati di un potenziamento della luce –  influenzate dal Post-Impressionismo divisionista, a mostre internazionali. Nel 1910, aderisce al Futurismo, movimento artistico fondato dal poeta Filippo Tommaso Marinetti . Balla, considerata la sua provenienza post-impressionista e l’opera svolta nella realizzazione dei manifesti – è ‘particolarmente interessato alle dinamiche del colore e della luce. “Ragazza che corre sul balcone” (1912) è  il culmine dell’adesione alla novità futurista, con una divisione del colore in luoghi isolati che creano l’illusione del movimento.

Durante la Prima Guerra Mondiale , lo studio di  Balla diventa un luogo di incontro per giovani artisti, ma entro la fine della guerra, il movimento futurista mostra segni di declino. Dopo la guerra, si rivolse al cinema e il design .
Nel 1935 è stato nominato membro dell’Accademia di San Luca a Roma.
Balla partecipato a Documenta 1 in 1955 in Kassel , in Germania. Le sue opere sono state esposte postumo a Documenta 8 nel 1987.

NEL FILMATO UN VIAGGIO TRA LE OPERE DI GIACOMO BALLA

GRATIS I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, LE STIME DI BASE, I RECORD DELLE OPERE SEMPRE AGGIORNATI DI CON FOTOGRAFIE E SCHEDE.DUE LE FONTI DI RILEVAMENTO. PER AVERE UN QUADRO COMPLETO CLICCATE UN LINK, POI L’ALTRO.


www.sothebys.com/en/search-results.html?keyword=giacomo+balla
www.christies.com/LotFinder/SearchResults.aspx?action=search&searchFrom=header&lid=1&entry=%22giacomo%20balla%22

x

Ti potrebbe interessare

F. HAYEZ, I profughi di Parga, 1831, olio su tela, 201 x 290 cm, Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo

Vade retro, Romantico

a manzoni copertina

Marco Manzoni primo premio assoluto al Nocivelli 2016. L’intervista