Home / arte curiosità / L’arcangelo Michele? E’ una vampata di luce
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

John Martin-Adamo ed#1F89C2

L’arcangelo Michele? E’ una vampata di luce


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995
Fra gli episodi narrati nelle Sacre Scritture più evocati nella storia dell’arte vi è la Cacciata dal Paradiso terrestre, la cui tradizione iconografica prevalente si discosta leggermente dal testo, attribuendo ad un angelo, piuttosto che a Dio stesso, il gesto di allontanare Adamo ed Eva dall’Eden.

In questa incisione del 1827 (realizzata a mezzatinta su lastra di rame) di John Martin, eseguita per illustrare il Paradiso perduto di John Milton, la scelta dell’autore è quella di non far comparire direttamente la figura dell’arcangelo Michele, ma piuttosto di farne intuire l’implacabile presenza attraverso il suo abbacinante fulgore.

I bagliori che egli emana filtrano nell’apertura della roccia che circonda il giardino paradisiaco, da cui usciranno Adamo ed Eva, unitamente alle tenebre del peccato cui oramai inesorabilmente appartengono.

John Martin, Adamo ed Eva  cacciati dal Paradiso terrestre

John Martin, Adamo ed Eva
cacciati dal Paradiso terrestre

x

Ti potrebbe interessare

Giotto,  San Francesco e la prova del fuoco, Cappella Bardi, Santa Croce, Firenze

Perchè parlare di Giotto e di san Francesco in Egitto può offendere i musulmani?

a munch urlo

Perchè le nubi dell’Urlo di Munch sono rosso-arancioni?