Home / News / Le donne misteriose e i boschi dai fiori blu di George Henry (1858-1943). I colori mitici della scuola scozzese. Il video
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Le donne misteriose e i boschi dai fiori blu di George Henry (1858-1943). I colori mitici della scuola scozzese. Il video

a george henry

George Henry (1858-1943) è stato un pittore scozzese, uno dei più importanti della Glasgow School. Nato a Irvine, nel North Ayrshire, ha studiato alla Glasgow School of Art, poi nell’atelier di Macgregor, misurandosi con la pittura dal vero. Da un lato fu fortemente attratto dal sostrato magico della Scozia, dall’altro aderì alla sentita necessità di intraprendere una strada autonomia che tenesse conto del rischiaramento delle tavolozza, portato dagli impressionisti, ma che eliminasse l’impressione dell’istante a favore di elementi più duraturi. Importante, per la vivacità cromatica e per il raccordo con culture antiche, fu il lavoro svolto durante il suo soggiorno giapponese.

x

Ti potrebbe interessare

Scema nilotica, Casa dell'efebo, Pompei. L'artista, duemila anni fa, realizzò questo dipinto parietale che aveva il fine di rendere allegro ed eccitante l'ambiente. Il campo largo, la visione alla distanza, gli ampi spazi aperti e le macchiette si riallacciano alla pittura nilotica. A Paesi favolosi in cui fioriscono abbondanza e varietà di ogni specie. In questo contesto anche la sessualità umana esplode. L'artista dipinge così, al lambire di un porticato, non lontano da un fiume un uomo e una donna sul triclinio, nudi, mentre consumano un rapporto sessuale. La ragazza è probabilmente una danzatrice, come fa pensare la presenza di un'altra donna, in piedi e di una giovane che suona il flauto. Poco distante, ecco un servo che trasporta un contenitore di vino, evidente rievocazione dei poteri di Bacco su Venere

Pigmei e lillipuziani eccitati nella pittura nilotica

a gibbs copertina

Ciao, buona fortuna e buona giornata a tutti