Home / Art food / L’eternità del prosciutto
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

L’eternità del prosciutto

di Gualtiero Marchesi

Una rosa, essenziale come un bassorilievo romanico. Un’autentica scultura policroma, dove i rimandi alla classicità si affiancano al mio amore per talune espressioni formali del contemporaneo. Una rosa dai petali avvolgenti, rimodellata in sottili veli di prosciutto crudo. Su tale fiore che sboccia ho fatto piovere la rugiada di luminose sferette di melone. Perle aranciate, o forse minuscole uova di un arcano, furtivo abitatore dei giardini. E’ la mia creazione di questo mese. Arte e botanica, natura morta e natura viva. Tra passato e presente, l’attimo fugace rivendica una sua ineffabile eternità.

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Lo spiedo nell’arte

Cibo e sesso anni Venti, le ricette culinarie illustrate da Charles Martin. Cacciatori e uccellini