Home / Arte contemporanea / Li Hongbo – Sorprendenti sculture estensibili di carta. Il video. Il segreto dello scultore
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Li Hongbo – Sorprendenti sculture estensibili di carta. Il video. Il segreto dello scultore

Ogni busto delle sue sculture è composto da un numero di fogli compreso tra i settemila e gli ottomila. E l’effetto, sorprendente per la natura d’antenna telescopica della scultura, evoluzione magnifica dei piccoli giochi che da bambini facevamo con le stelle filanti, quando una rotella di cartacea fettuccia compressa poteva diventare un sombrero oppure un piccolo vaso. Li Hongbo ha reso perfetto questo sistema di fogli che può essere compresso o estensibile. L’artista è nato nel 1974 in Cina a Jilin è qui è ha conseguito il Bachelor of Fine Arts di Jilin Normal University nel 1996, il Master of Fine Arts (MFA) laurea in Folk Art nel 2001 laurea MFA in arte sperimentale nel 2010, entrambi presso l’Accademia Centrale di Belle Arti di Pechino. Li Hongbo è conosciuto soprattutto per le sue sculture di carta realistiche, realizzate esclusivamente con foglie e colla. La sua galleria di riferimento americana è la Klein Sun. Ma come procede, tecnicamente, l’artista cinese? Generalmente incolla la carta da un lato, poi un altro foglio che pennella di colla sul lato opposto della facciata, con una struttura che potremmo definire a fisarmonica. L’incollaggio si sposta sempre più al centro laddove l’artista ha previsto, ad esempio, l’estrama rastrematura, in coincidenza con la sommità della testa. Alla fine egli ottiene una risma di carta somigliante a un blocco di marmo, che scolpisce, per abrasione, attraverso un piccolo flessibile dalle punte intercambiabili. La risma assume cosi le caratteristiche volute: u volto, un corpo, la replica della testa di David. Tirando a se la scultura, la composizione di allunga, come un’antenna telescopica.

http://www.youtube.com/watch?v=gttdbqX4SWALi Hongbo

x

Ti potrebbe interessare

a funghetti

Funghetti e cazzetti psichedelici. La vita e le opere coloratissime di Yayoi Kusama (1929). Il video

velata 2

Sai come e perchè i grandi pittori hanno ingannato lo spettatore?