Home / Aneddoti sull'arte / Lo schiacciamento del capezzolo di Paolina tradisce Canova
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Lo schiacciamento del capezzolo di Paolina tradisce Canova

Il calco in gesso del seno di Paolina realizzato da Antonio Canova è conservato nel Museo Napoleonico di Roma.
L’oggetto venne ereditato o acquisito presso parenti dal conte Primoli, discendente di Luciano Bonaparte, principe di Canino, fratello di Paolina.

E’ possibile notare, in buona evidenza, lo schiacciamento del capezzolo e dell’area sovrastante, che risulta gravata da un peso invisibile. L’effetto rinvia inequivocabilmente a un calco dal vero, eseguito sul tronco della donna, collocata in posizione verticale, poiché lo schiacciamento venne provocato dal peso del gesso che fu apposto da Canova sul seno della sorella di Napoleone.

Il calco in gesso del seno di Paolina realizzato da Antonio Canova

Il calco in gesso del seno di Paolina realizzato da Antonio Canova

Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Claude Monet – Quanto valgono i suoi quadri. I record e i prezzi stratosferici. Immagini e schede

Heinrich Lossow (1843-1897), i desideri irrefrenabili della signora in sovrappeso